A casa di Le Corbusier A casa di Le Corbusier

Scritto da Redazione |

04 Dicembre 2018

Una bella novità per gli appassionati di storia del design: dopo due anni di attento restauro torna visitabile (su prenotazione) la celebre casa-studio 24 NC di Le Corbusier a Parigi, dove il grande progettista ha vissuto e lavorato dal 1934 al 1965. 

L’appartamento si articola su 240 metri quadri suddivisi lungo gli ultimi due piani del Molitor (16° arrondissement) e prende ispirazione architettonica dalla Maison de Verre completata nel 1934 nel contesto di collaborazione tra Le Corbusier e il socio Pierre Jeanneret.

Trattandosi di un condominio afflitto da problemi di ventilazione insufficiente e di penetrazione dell’umidità, i rivestimenti interni dell’abitazione risultavano degradati, con distacchi di vernice e crepe sui pannelli in mattoni di vetro. 

Il progetto di restauro è stato affidato dalla Fondation Le Corbusier all'architetto francese François Chatillon, che si è occupato del ripristino della colorazione delle pareti (realizzata a seguito di uno studio sulla stratificazione della pittura) e del recupero dei mobili originali in legno

La casa di compone di soggiorno, sala da pranzo, camera da letto, bagno e cucina, con al piano superiore una camera per gli ospiti e un giardino pensile progettato come una stanza separata; lo spazio è flessibile grazie alle pareti a scomparsa che dividono gli ambienti e viene valorizzato dalla luce naturale che entra dalle pareti vetrate e dai lucernari. 

I materiali e gli arredi selezionati dall’architetto rispondono a criteri di sobrietà, con piastrelle in gres porcellanato che enfatizzano lo spazio continuo a cui si aggiungono inserti in compensato di rovere e vetro. 

Un’occasione da non perdere per entrare nel piccolo, grande universo domestico di un gigante del design del Novecento.

Questo articolo parla di:

Precedente

La ristrutturazione di una casa rurale in Valchiavenna

Successivo

Chiude la Biennale di Architettura: è boom di giovani

Le nuove finiture metalliche di antoniolupi
Design

Le nuove finiture metalliche di antoniolupi

antoniolupi presenta le nuove finiture preziose pensate per arricchire le iconiche collezioni in Flumood del brand: il calore...

Slowear18, il mixology bar incontra il fashion store
Architettura

Slowear18, il mixology bar incontra il fashion store

Situato nel cuore di Milano (Via Solferino 18) e progettato dallo studio italiano Visual Display, Slowear18 è una nuova...

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite
Design

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite

Lo studio di architettura PEIA Associati ha di recente completato il restyling della prestigiosa Sala XIX delle Nazioni Unite a...