Architettura

A45, la casa compatta firmata Bjarke Ingels

Luglio 17, 2018

scritto da:

A45, la casa compatta firmata Bjarke Ingels

Compatta, tecnologica, sostenibile. L’abitazione prototipo A45 è così: un blocco geometrico progettato dall’archistar danese Bjarke Ingels su commissione dell’azienda edile Klein nell’area vicina alla città di New York.

Pensata come una sorta di capanna dal tetto spiovente (funzionale al deflusso della pioggia), l’edificio contiene già nel nome la propria chiave progettuale: una pianta quadrata e una rotazione della struttura a 45 gradi che permette al soffitto di raggiungere i 4 metri di altezza. 

Quattro pilastri di calcestruzzo sorreggono l’involucro che racchiude al suo interno 17 metri quadri di spazio: ogni elemento può essere assemblato in loco in soli 4 o 5 mesi ed è costituito da materiali totalmente riciclabili. 

L’arredamento risponde ai canoni tipici del design nordeuropeo, amico della natura: pannelli di pino a vista, muri in sughero naturale, una stufa di ghisa a riscaldare l’ambiente, il bagno in legno di cedro.

Numerosi anche i pezzi firmati: dai complementi di Carl Hansen alla cucina disegnata da Københavns Møbelsnedkeri fino al letto caratterizzato da elementi tessili di Kvadrat disegnati da Søren Rose Studio.

Una casa atipica e piccolissima, a cui però non manca davvero nulla.