Architettura

Duett Düsseldorf, Snøhetta progetta il nuovo teatro dell’opera (e molto di più)

Ottobre 13, 2021

scritto da:

Duett Düsseldorf, Snøhetta progetta il nuovo teatro dell’opera (e molto di più)

 

Sarà lo studio norvegese Snøhetta a progettare il nuovo teatro dell’opera di Düsseldorf, destinato a diventare un vero e proprio hub culturale per la città, comprendendo anche un hotel, ristoranti e caffè, spazi per uffici e unità residenziali.

© Plomp

Duett Düsseldorf, questo il suo nome, sarà collegato attraverso una “foresta urbana” con il vicino parco Hofgarten, il fiume Reno e la popolare strada Königsallee, con l’obiettivo di creare uno spazio accessibile al pubblico che riunisca le persone.

© MIR

I confini tra l’ingresso al teatro e il parco sono sfumati e alla fine di un sentiero in granito una facciata di vetro trasparente alta 16 metri rivela una parete di legno calda e scultorea all’interno del foyer, mentre una serie di balconi si estendono a partire dal nucleo circolare favorendo il collegamento verticale tra terra e cielo.

© MIR

Generose scale e rampe conducono dal foyer fino a un caffè, con vista sugli spazi di prova dell’opera, incluse le sale di prova del coro e dell’orchestra; in particolare, il grande spazio per le prove del balletto sul lato orientale del volume è esteso su due piani, assicurando buone condizioni di luce senza rinunciare alla privacy. All’occorrenza, gli spazi per le prove possono essere aperti al pubblico per gli spettacoli.

© MIR

Anche i guardaroba e le piccole sale di esercitazione si trovano sul volume orizzontale, mentre spaziosi montacarichi collegano quest’area ai magazzini, alla fossa dell’orchestra e alle aree backstage; l’amministrazione e la mensa dell’opera si trovano anche al quarto e quinto piano.

© MIR

In cima al volume orizzontale, uno spazio verde panoramico sul tetto accessibile al pubblico direttamente dal foyer con una scala mobile offre una vista mozzafiato sulla città e sul parco; progettato per la flessibilità e l’uso multifunzionale, questo giardino pensile è ideale per eventi culturali, spettacoli e altre attività.

© Centrum/Snohetta/Boomtown

Last but not least, ai livelli orizzontali, un’inconfondibile silhouette a forma di V si estende verso il cielo: due torri creano infatti un’impressione costantemente mutevole che ricorda un duetto danzante e sono strategicamente progettate per ridurre l’ombreggiamento delle aree circostanti del parco e del quartiere, creando anche migliori condizioni di luce diurna nel cortile.

Le torri di Duett ospiteranno principalmente l’hotel, le aree residenziali e gli spazi per uffici. Dal punto di vista estetico e strutturale, in contrasto con la facciata opaca delle torri rivolta verso l’esterno, le facciate rivolte verso l’interno sono per lo più auto-ombreggianti e permettono quindi un alto livello di trasparenza e di interazione con i visitatori sul tetto.

© MIR

Duett Düsseldorf si sviluppa quindi come un edificio multistrato, con l’obiettivo di diventare uno dei principali punti di riferimento artistici e culturali della città.