Architettura

Fabio Siddu e Fabio Novembre alla guida della nuova Domus Academy

Novembre 29, 2018

scritto da:

Fabio Siddu e Fabio Novembre alla guida della nuova Domus Academy

Una scuola che prende forma come dimensione aperta all’innovazione, centro propulsore di nuove idee da condividere e alta formazione per i designer internazionali: è questo il progetto culturale della nuova Domus Academy, la prima accademia italiana post-graduate di design e laboratorio di ricerca che presenta oggi il suo nuovo assetto direttivo e le sue prospettive future. 

Sempre più orientata alla metodologia del learning by designing, anche attraverso la collaborazione con le aziende e sul progetto, Domus Academy rafforza oggi, il suo costante approccio globale atto a formare le migliori figure professionali di tutto il mondo: tra gli obiettivi, quello di sviluppare iniziative che coinvolgano realtà del settore sempre più prestigiose, di partecipare agli award più riconosciuti, di cogliere e offrire agli studenti le migliori opportunità. 

Roberto Riccio, CEO Galileo Global Education Italia (il nuovo Polo italiano dell’alta formazione privata che include oggi anche Domus Academy), introducendo le nomine di Fabio Siddu alla direzione e di Fabio Novembre in qualità di Direttore Scientifico e Brand Ambassador, evidenzia un momento di grande e rinnovato interesse per il settore del Design e della Moda, che ha portato il sistema formativo a una rapida evoluzione:

“Il settore del Design segna un trend positivo, generando da parte delle aziende una crescente richiesta di professionalità innovative. Questo sta determinando una significativa crescita nella richiesta formativa, in particolare da parte degli studenti post-graduate che scelgono di investire in Master per rafforzare la propria professionalità. Secondo una ricerca commissionata dal Gruppo a Deloitte Business Advisory, Domus Academy risulta avere un brand riconosciuto a livello globale che le permette di posizionarsi in modo molto competitivo rispetto agli altri player sia italiani sia internazionali.”.

Del resto, la preparazione post-universitaria ricopre oggi un ruolo sempre più fondamentale:

Domus Academy comprende dodici programmi Master riconosciuti dal MIUR, suddivisi in 4 aree tematiche che spaziano dal design alla moda, dal business alle frontiere più innovative di user experience ed interaction design.

D’altro canto, una scuola da sempre all’avanguardia come Domus Academy è chiamata ad aggiornare e rinnovare continuamente i propri programmi con progetti e proposte che accolgano e vadano incontro alla crescente domanda del mercato, come anticipa Fabio Siddu, Direttore Domus Academy:

Sono diverse le novità formative e progettuali in corso rese possibili dal nostro nuovo Direttore Scientifico. Il suo punto di partenza è il ‘Design Radicale’ insito nel DNA di Domus Academy che punta ad essere il centro propulsore di nuove idee di design da diffondere worldwide. In questo contesto, stiamo sviluppando una serie di workshop e lecture che affronteranno i temi più attuali, nuove collaborazioni con aziende, un contest dedicato ai futuri e potenziali talenti. Tra le altre novità offerte agli studenti, ricordiamo la borsa di studio dedicata a Fabio Novembre e l’internship presso il suo studio. Un altro momento importante che vedrà il suo coinvolgimento sarà in un grande progetto – evento in occasione della Design week”. 

Lo stesso Fabio Novembre, Direttore Scientifico e Brand Ambassador, sceglie di ricollegarsi alle origini della scuola per progettare gli scenari di domani:

Domus Academy nasce dalle esperienze del design radicale italiano, proponendosi come una terra franca in cui i diversi saperi si incrociano e le differenti provenienze arricchiscono. Una fucina di visionari che amano il confronto con le aziende partner, miscelando professionismo e utopia. Una scuola in cui maestri e allievi hanno ruoli intercambiabili, ed il senso ultimo è la condivisione di quell’avventuroso viaggio di scoperta che chiamiamo vita”.

Un’interpretazione della visione attuale, coerente con le esigenze del mercato, ma anche rivolta verso lo studio e la progettazione di scenari futuri: la sfida di Domus Academy è appena cominciata.