Architettura

Falkensteiner Hotel Montafon 5*, il nuovo lusso dell’hospitality per famiglie

Novembre 21, 2022

scritto da:

Falkensteiner Hotel Montafon 5*, il nuovo lusso dell’hospitality per famiglie

 

Il lusso dell’ospitalità, a misura di famiglia. Il nuovo Falkensteiner Hotel Montafon 5*, che sarà inaugurato il prossimo 16 dicembre, è stato progettato dallo studio norvegese Snøhetta per le strutture e l’architettura degli esterni, mentre il progetto di architettura degli interni e il design concept è stato firmato dallo studio milanese Vudafieri-Saverino Partners.

Situato in un’area protetta del Montafon, una valle alpina dello stato austriaco del Vorarlberg dolcemente incastonata tra boschi e montagne, il nuovo family hotel del Gruppo Falkensteiner dialoga con il territorio circostante ed è improntato su un concetto di lusso sobrio.

La struttura si sviluppa su quattro livelli, sfruttando il pendio della montagna, e si snoda su due edifici connessi da una parte centrale, dove sono collocate le aree comuni.

Dal piano strada si accede alla reception, alle aree fitness e SPA, e alla skyroom mentre, salendo, si raggiungono le stanze. Scendendo dalla grande scala centrale si arriva alla lobby/bar, al ristorante e alla piscina. Da qui si può anche raggiungere la suggestiva terrazza esterna, aperta sul paesaggio. A sottolineare l’anima di family hotel, non mancano scenografiche aree dedicate a bambini e ragazzi, come Babyland e Falkyland.

Legno grezzo e pareti intonacate di bianco rendono omaggio alla tradizione edilizia del luogo, dove la Montafoner Häus, costruzione in pietra e legno, è stata l’archetipo architettonico della zona per secoli costituendo il paesaggio culturale della vallata.

Il progetto d’interni si inserisce nella tradizione e nel suo genius loci scegliendo materiali vernacolari, ma soprattutto una tavolozza di colori naturali, che trae ispirazione dalla peculiarità del paesaggio alpino e, in particolare dall’agricoltura in tre fasi, tipica della zona.

Se nelle aree comuni le nuances sono primaverili ed estive e alternano il vivace ed energetico verde prato con i rilassanti e delicati toni blu dell’acqua e quello del legno di larice della boiserie, nelle stanze le cromie diventano autunnali e invernali con rossi caldi, arancioni e gialli, sempre accostati al legno.

Per riflettere la bellezza del Montafon, nelle 123 stanze dell’hotel abbiamo selezionato una palette di colori che ricorda un fenomeno unico: la Montafoner Indian summer, l’Estate Indiana, che di solito si verifica solo nel nord-est degli Stati Uniti. Si tratta di un breve periodo autunnale in cui il clima diventa tiepido, come in estate, e gli alberi assumono sfumature infuocate di giallo, rosso e arancio: un paesaggio davvero affascinante”, concludono gli architetti Vudafieri e Saverino, reinterpretando con creatività la suggestiva storia del luogo.