Architettura

Hotel Regeneration – Hybrid Restaurant, l’hub dell’ospitalità di Simone Micheli vince (ancora) la sfida della Milano Design Week

Giugno 29, 2022

scritto da:

Hotel Regeneration – Hybrid Restaurant, l’hub dell’ospitalità di Simone Micheli vince (ancora) la sfida della Milano Design Week

 

Con il nuovo concept Hybrid Restaurant si è conclusa anche quest’anno l’esposizione vulcanica e interattiva, contenitore di eventi e performance, che connettendo food e design ha preso forma all’interno della consolidata cornice di Hotel Regeneration, cuore pulsante del distretto di Lambrate durante Milano Design Week.

La kermesse, designed by Simone Micheli e curata dalla Simone Micheli Architectural Hero con la partnership di PKF hospitality group, si è svolta dal 6 al 12 giugno e ha ospitato mostre, convegni, conferenze, happening contenutistici e culturali, immaginati per creare link tra le persone e favorire il dialogo tra professionisti per fare business.

PKF hospitality group il 6 giugno ha organizzato una giornata di lavori ad invito, 196+ forum Milan, con rilevanti personaggi internazionali del mondo dell’hospitality. Nell’Agorà – Area conference, con una capienza di 200 posti, a partire dal 7 giugno si sono alternate prestigiose conferenze tematiche, con momenti di confronto e dibattito, focalizzati su investimenti, turismo, sviluppo immobiliare e design.

L’ambiente era suddiviso in 19 spazi: sedici differenti installazioni della dimensione contract, una Conference area, una Networking area, un Outdoor – Garden area, firmate dall’architetto Micheli, hanno definito l’esposizione su una superficie di 4000 metri quadrati, dedicate ad altrettante testate giornalistiche internazionali e ad alcuni selezionati maestri della cucina.

La mostra è stata poi caratterizzata da iconiche installazioni e da lussuosi spaccati tridimensionali, realizzati con aziende partner: aree benessere, spazio per il gaming, aree relax, ambiti tridimensionali outdoor, suggestivo shop, area pharmacy, area spazio per lungo degenti, office point, bar e gelateria, back office.

A tutto ciò si è aggiunto il Temporary Restaurant, le cui serate sono state curate da Paco Zanobini ed Elena Minari, fondatori di De Smart Kitchen, hub gastronomico d’eccellenza in collaborazione con gli Chef invitati Samuele Bravi, Alessandro Miceli, Daniele Repetti e il Bartender Luigi Barberis.

Ospiti e visitatori si sono trovati immersi in un’atmosfera unica e surreale, trasfigurata dalla visionarietà dell’architetto Micheli. E ora? L’appuntamento è al prossimo anno. Non mancate!