Architettura

Il nuovo headquarter di Furla: dove la natura incontra l’industria

Giugno 27, 2022

scritto da:

Il nuovo headquarter di Furla: dove la natura incontra l’industria

 

Come inserire l’architettura industriale nel paesaggio in modo armonioso? Se lo sono chiesti i progettisti dello studio GEZA Architettura, che hanno realizzato il nuovo Headquarter di Furla, storico brand di pelletteria e accessori per la moda, a Tavarnelle Val di Pesa, in provincia di Firenze.

Con l’obiettivo di rispondere a questa domanda, il nuovo hub di ricerca, produzione e sperimentazione Furla Progetto Italia è stato costruito con un approccio olistico volto a minimizzare l’impatto dell’industria sul territorio circostante, sia attraverso la struttura architettonica che impiegando fonti energetiche rinnovabili.

I 42.000 mq di superficie, di cui 18.300 edificati, integrano il paesaggio naturale fatto di vedute collinari, antichi borghi e piccoli nuclei agricoli e la struttura edificata: la morfologia del terreno viene così rispettata mentre ampi spazi intersecano e circondano i tre edifici destinati agli uffici, ai laboratori e alla logistica.

Inoltre, la natura supera i confini fra interno ed esterno grazie a un sistema di patii e di tetti verdi con vista sull’area boschiva, e particolare attenzione è stata posta alla pavimentazione, con stratificazioni e isolamenti che ne ottimizzano le performance strutturali.

In particolare, per i pavimenti delle aree uffici e di produzione è stata scelta la collezione Fjord di Fiandre Architectural Surfaces (brand di Iris Ceramica Group), applicata sia attraverso incollaggio tradizionale che su pavimento sopraelevato di solfato da 30 mm, entrambi a cura di Granitech.

Questa collezione di lastre in gres porcellanato è ispirata al fascino enigmatico delle terre del Nord, dove le sottili nervature tono su tono arricchiscono le diverse tonalità della gamma cromatica, richiamando le pallide superfici di pietra disegnate dal tempo e dalle forze primordiali della natura.

Materiale estremamente versatile, sia outdoor sia indoor, è disponibile per i colori White Fjord, Sand Fjord, Dusty Fjord e Black Fjord nei formati Maximum 300×100, 150×100, 100×100 cm in spessore 6 mm, oltre che in 7 colori nei formati tradizionali 120×60, 60×60 e 60×30 cm da 0,8 e 1,1 cm di spessore e in finitura semilucidata e strutturata. Le tonalità Dusty Fjord, Grey Fjord e Sand Fjord sono disponibili anche nello spessore 2 cm, idoneo per tutte le tipologie di ambienti esterni. Ottima la resistenza allo scivolamento, il coefficiente di attrito statico o dinamico.

Le superfici Maximum di Fiandre sono inoltre realizzate utilizzando almeno il 40% di materiale riciclato e rispettano i requisiti LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), in sintonia con il progetto dell’Headquarter Furla, pienamente sostenibile in termini umani e ambientali.