Architettura

Il nuovo Institute for Contemporary Arts firmato Steven Holl

Giugno 25, 2018

scritto da:

Il nuovo Institute for Contemporary Arts firmato Steven Holl

È stato appena inaugurato a Richmond il nuovo Institute for Contemporary Arts, la nuova sede espositiva della storica istituzione americana progettata dallo studio Steven Holl Architects e giunta a conclusione dopo sette anni di lavori e un investimento pari a 41 milioni di dollari.

Il complesso, avente una superficie totale di 3800 metri quadrati, si compone di sette volumi disposti a raggiera e articolati all’interno su tre livelli: l’ispirazione viene dalla natura multiforme dell’arte contemporanea che si rispecchia nel movimento temporale e spaziale prodotto all’esterno e all’interno grazie al gioco di prospettive mutevoli, basate su torsioni verticali e geometrie inedite. 

Dopo il grande varco di accesso affacciato sul traffico cittadino, si sviluppano il Forum (un’ampia aula d’ingresso), quattro sale espositive modulabili per forma e dimensione, un teatro e sala conferenze da 247 posti, uffici, una caffetteria e uno shop; il piano interrato ospita infine depositi e locali di servizio.

I materiali selezionati per il rivestimento vedono prevalere il vetro traslucido opaco che cambia aspetto a seconda della luce; di notte, i piani luminosi si attivano trasformando i volumi in una sorta di lanterna su cui effettuare proiezioni video.

L’edificio è infine ecologico (categoria LEED Gold) in quanto riscaldato e raffreddato da pozzi geotermici: una ragione in più per visitare questo nuovo centro nevralgico dell’arte e della creatività internazionali, polo di collegamento tra la città, l’università e il mondo.