Architettura

Il nuovo Murray di Hong Kong firmato Foster+Partners

Luglio 9, 2018

scritto da:

Il nuovo Murray di Hong Kong firmato Foster+Partners

Negli Anni Settanta era la sede degli uffici di governo di Hong Kong, oggi è un hotel di lusso: la storia dell’iconico edificio Murray è stata infatti recentemente riscritta grazie all’intervento del blasonato studio di architettura Foster + Partners.

Nel contesto di un dialogo tra vecchio e nuovo attento a preservare l’identità del complesso è accaduto così che il preesistente parcheggio si trasformasse nell’area hall e ristorante, mentre le camere sono state sostituite da sale per cene, piscine e zone spa; ancora, stanze d’albergo esclusive hanno preso il posto degli antichi uffici. 

L’edificio è stato poi riconnesso con la città grazie alla creazione di un nuovo affaccio sulla strada e di nuovi spazi al piano terra caratterizzati da un’impressione di trasparenza, valorizzando così la zona dei giardini tramite una sorta di filtro tra esterno e interno.

Inoltre, una serie di archi scenografici svettano su tre piani e accolgono i visitatori, mentre le aperture delle camere ai piani superiori sono state progettate per esaltare l’impianto geometrico della facciata, una cornice perfetta per il panorama su Hong Kong dall’alto. 

Infine, la parte più alta dell’edificio è destinata alle funzioni pubbliche, tra cui un ristorante e un bar che si aprono su una terrazza, punto di osservazione privilegiato sullo spettacolare skyline urbano.