Architettura

Il nuovo Starbucks Reserve Roastery a Milano

Settembre 12, 2018

scritto da:

Il nuovo Starbucks Reserve Roastery a Milano

Non è certo passata inosservata la trionfale, attesissima apertura di Starbucks in Italia: il colosso americano del caffè fondato da Howard Schultz e diffuso ormai in tutto il mondo sbarca finalmente a Milano dopo la lunga ristrutturazione dell’ex Palazzo delle Poste di Piazza Cordusio, oggi nuova sede di Starbucks Reserve Roastery

Il nome allude al fatto che si tratta anche della prima apertura in Europa di una Roastery (già presente a Seattle e a Shanghai), un vero e proprio tempio scenografico in cui celebrare la cultura del caffè tra maestri tostatori, mixologist e baristi che propongono la Starbucks Reserve, una selezione di caffè particolarmente pregiati. 

Un appuntamento particolarmente importante quello in Italia, che Schultz ritiene la patria elettiva del caffè e dunque fonte principale di ispirazione, anche se il modello Roastery prende spunto pure dagli scenari del film La Fabbrica di Cioccolato, girato da Tim Burton nel 2005.

Diventa così centrale il tema dell’esperienza multisensoriale, esaltata da un ambiente accuratamente costruito, tra marmi Calacatta, legni lavorati, vetri soffiati, soffitti in metallo di varia forma, pavimenti alla palladiana cesellati a mano, tubi in rame trasparenti in cui i chicchi di caffè si rincorrono sul soffitto e infine un enorme silo (camera di degassificazione) in bronzo

Per un viaggio nel gusto e nella storia del caffè.