Il progetto di un boutique hotel a strapiombo sull’oceano Il progetto di un boutique hotel a strapiombo sull’oceano
Architettura

Il progetto di un boutique hotel a strapiombo sull’oceano

Scritto da Redazione |

30 Luglio 2019

Avete mai provato a pensare come sarebbe soggiornare in un hotel sospeso sullo strapiombo di una scogliera?

Se la risposta è no, sappiate che allo studio di architettura turco Hayri Atak questo tipo di immaginazione non manca: gli architetti con sede a Istanbul hanno infatti proposto di costruire un boutique hotel posizionandolo (in modo piuttosto precario) sulla cima di un faraglione in Norvegia.

La struttura risulterebbe abbarbicata al fianco roccioso, costituendone una sorta di estensione, e sarebbe caratterizzata da una serie di balconi che digradano dolcemente verso il precipizio, offrendo agli ospiti una vista mozzafiato sul paesaggio naturale norvegese.

Inoltre, al piano più alto dell’hotel una grande piattaforma panoramica fungerebbe da ingresso e i tre piani sottostanti sarebbero occupati dagli alloggi dotati di terrazze con vista sul fiordo; infine, una piscina sul tetto offrirebbe ai visitatori un luogo dove rilassarsi e, grazie alla sua forma stretta e allungata all’orizzonte, produrrebbe un certo brivido in chi la utilizza. Dedicato a chi ama il comfort ma soprattutto le emozioni forti.

Image Courtesy of  Hayri Atak.

Questo articolo parla di:

Precedente

A Londra c’è una nuova Happy Street

Successivo

Bologna Design Week, l’omaggio a Le Corbusier

alumina, l’alluminio al centro della capsule DVNE Milano
Design

alumina, l’alluminio al centro della capsule DVNE Milano

L’alluminio come materia prima su cui costruire l’essenza di una collezione per la tavola eclettica e sofisticata. È la...

Cugó Gran Macina Grand Harbour Hotel, il progetto di DAAA Haus a Malta
Architettura

Cugó Gran Macina Grand Harbour Hotel, il progetto di DAAA Haus a Malta

Nel 2017 a Malta un edificio dallo strordinario valore storico è diventato un lussuoso boutique hotel grazie al progetto...

Hook, lo smart working diventa pop
Design

Hook, lo smart working diventa pop

Nell’età dello smart working la presenza di un angolo studio in casa è un’esigenza sempre più sentita: per questa...