Architettura

Le scenografie luminose del grattacielo di David Libeskind a Varsavia

Maggio 13, 2020
Avatar

scritto da:

Le scenografie luminose del grattacielo di David Libeskind a Varsavia

 

Progettato a Varsavia da Daniel Libeskind, Zlota 44 è il grattacielo residenziale che da qualche anno ha modificato lo skyline della città: una torre dalla forma spigolosa e dalle caratteristiche pareti curve in vetro che ricordano delle vele tese al vento, divenuto in breve tempo una vera icona nel paesaggio urbano della capitale.

© Piotr Krajewski

L’edificio ospita al suo interno 251 lussuosi appartamenti e diverse aree dedicate esclusivamente al tempo libero dei residenti, distribuiti su 54 piani e 192 metri di altezza: si va dalla piscina di 25 metri in acciaio, allo spazio di svago per i bambini, dalla zona fitness al cinema fino al centro termale con bagno turco.

© Piotr Krajewski

La traiettoria del sole è stata inoltre un’ottima fonte di ispirazione per il concept progettuale e ha consentito di poter sfruttare al meglio la luce del giorno in tutti i livelli, mentre la facciata continua, composta da moduli in vetro e alluminio disposti a motivi irregolari, ispirata alle ali dell’aquila bianca dello stemma polacco, anima le superfici e raggiunge il suo apice creando un singolo attico multipiano.

© Piotr Krajewski

In particolare, al calar del sole si accendono i profili lineari Rio 1 di L&L Luce&Light da 12W/m 24Vdc RGB che, collocati tramite apposite cassaforme nella pavimentazione antistante l’ingresso principale dell’edificio, creano una connessione di luce tra gli spazi interni ed esterni della costruzione grazie al posizionamento longitudinale e alla luce diffusa: gli apparecchi, scelti dai lighting designer polacchi Paweł Skulimowski e Grzegorz Wróbel, sono stati installati disegnando linee continue con diversa inclinazione per dare continuità luminosa al design della facciata caratterizzata da pannelli in metallo retroilluminati fissati alle superfici vetrate dell’edificio; le lame di luce ottenute, scenograficamente impattanti, delineano lo spazio di passaggio e lo arricchiscono.

© Piotr Krajewski

La serie Rio risulta infatti particolarmente adatta a contesti pubblici grazie al grado di resistenza IK10 che garantisce la massima resistenza agli urti e al sistema di protezione IPS (Intelligent Protection System) che protegge gli apparecchi illuminanti da infiltrazioni d’acqua e da inversioni di polarità, hotplug, ESD e sovratensioni.

© Piotr Krajewski