Architettura

Playscraper, la torre di campi da tennis firmata Carlo Ratti

Dicembre 15, 2020
Avatar

scritto da:

Playscraper, la torre di campi da tennis firmata Carlo Ratti

 

Una torre composta da otto campi da tennis sovrapposti. Si chiama Playscraper l’ultimo visionario progetto elaborato dallo studio CRA-Carlo Ratti Associati e Italo Rota in collaborazione con RCS Sport, il ramo sport e media del gruppo editoriale multimediale europeo RCS MediaGroup.

© Carlo Ratti Associati

La progettazione della torre è stata possibile grazie a una tecnologia costruttiva innovativa basata su una struttura a sandwich leggera in acciaio inossidabile, sviluppata dalla società Broad Sustainable Building (BSB).

La Tennis Tower, alta 90 metri, risulta quindi composta da otto campi da tennis, per un totale di 5.500 metri quadrati di spazio di gioco: i campi sono stratificati verticalmente piuttosto che orizzontalmente, utilizzando la struttura a lastre B-Core della BSB, una soluzione ispirata all’involucro esterno di una navicella spaziale.

© Carlo Ratti Associati

Playscraper contiene dunque otto strutture a sandwich sovrapposte, ognuna delle quali ospita un campo da tennis a sé stante: i lati stretti di ogni “box” sono caratterizzati da pareti trasparenti che offrono una vista panoramica, mentre i due lati lunghi incorporano una facciata elettronica in grado di trasmettere in streaming le partite sportive e altri contenuti digitali.

In questo modo, il design unico della torre coinvolge non solo i giocatori sul campo, ma anche chi si trova nell’area circostante, che può seguire l’azione sui suoi ampi schermi.

© Carlo Ratti Associati

Questo progetto non crea solo una nuova icona per gli amanti dello sport“, dice l’architetto e ingegnere Carlo Ratti, fondatore del CRA e direttore del MIT Senseable City Lab. “Sperimenta anche un nuovo tipo di spazio pubblico, che si estende in verticale invece che in orizzontale. La torre è facile da installare e smontare e può essere facilmente spostata. Questo approccio flessibile si adatta alla natura circolare delle odierne competizioni sportive, che si spostano da un luogo all’altro durante tutto l’anno“.

Con Playscraper il CRA esplora nuovamente l’uso di materiali non convenzionali in architettura, dopo il neo-inaugurato MEET Digital Arts Center di Milano e in attesa di VITAE, l’innovativo building block la cui apertura è prevista per il 2022.