Architettura

Quando la chiesa diventa un teatro, storia di una trasformazione

Settembre 9, 2019

scritto da:

Quando la chiesa diventa un teatro, storia di una trasformazione

Nella piccola cittadina italiana di Rotello (Campobasso) gli architetti Luigi Valente e Mauro Di Bona hanno trasformato la storica chiesa di San Rocco in un teatro permanente, utilizzabile anche come sala multifunzione.

La ristrutturazione si è focalizzata sulle idee di risparmio energetico e flessibilità e lo scopo dell’intervento è stato quello di creare uno spazio teatrale luminoso e contemporaneo che rispettasse l’involucro architettonico preesistente: di conseguenza, l’esterno della chiesa è rimasto fedele all’architettura originaria ma, entrando, i visitatori si trovano faccia a faccia con interni del tutto rinnovati.

Il nuovo spazio è caratterizzato dalla presenza di muri, soffitto e pavimenti completamente bianchi, creando così un’atmosfera luminosa e ariosa, mentre nella parte antistante la chiesa è stata mantenuta una porzione dell’antica pavimentazione in pietra, ricercando un equilibrio tra vecchio e nuovo, passato e presente.

Al centro dello spazio una serie di poltroncine piccole e nere occupa la sala per accogliere fino a 100 spettatori: il colore nero crea un forte contrasto voluto con il candore degli interni.

Infine, per incrementare il risparmio energico, sono state implementate le luci LED in aggiunta ad un innovativo sistema di riscaldamento a pavimento: entrambi gli espedienti mirano ad assicurare una generale riduzione delle emissioni proveniente dall’ampio edificio.

Il risultato è una location unica, dove la tradizione incontra l’innovazione.

Fotografie di Stefano Pedretti.