Architettura

Rubner Haus, il nuovo Chalet in legno pronto in soli tre mesi

Maggio 28, 2019

scritto da:

Rubner Haus, il nuovo Chalet in legno pronto in soli tre mesi

Si chiama Pinocchio ma le bugie non c’entrano, anche perché le straordinarie potenzialità del legno in edilizia sono ormai una consolidata verità: lo dimostra il nuovo Chalet che dal famoso burattino prende il nome e il materiale di costruzione, grazie al lavoro di Rubner Haus che l’ha realizzato in soli tre mesi nel cuore del triangolo turistico compreso tra il Lago di Garda, Rovereto e il Monte Baldo.

Articolato su 400 metri quadri, lo Chalet Pinocchio nasce dal desiderio dei proprietari di avere una struttura caratterizzata da materiali sostenibili e immersa nel naturale territorio dell’Altopiano di Brentonico: si sviluppa prevalentemente su un unico piano ed è caratterizzato da una struttura in legno alternata a grandi vetrate dalle geometrie nette che donano luminosità alle sale interne e che, aprendosi verso la vallata, incorniciano la struttura creando un continuo dialogo tra interno ed esterno e permettendo agli ospiti di godere di un’ampia vista sulla Val Lagarina.

Anche negli interni trionfa il legno che, abbinato al ferro brunito e ai pavimenti in porfido del Trentino, crea un contrasto naturale che esalta ulteriormente i profili degli arredi; le camere sono a loro volta interamente arredate in legno, ognuna con un progetto di interior diverso e personalizzato, ma tutte arricchite da un pavimento in noce che proviene da un antico terreno di famiglia dei proprietari e da una parete retroilluminata che richiama il profilo delle Dolomiti adiacenti; al piano rialzato sono presenti una piccola area wellness e una sala lounge, per un relax a stretto contatto con la natura, alle quali si aggiunge un’area dedicata ai bambini, con pareti decorate da strutture in legno che richiamano le forme degli alberi e i profili delle montagne.

Stefan Knollseisen, Responsabile Tecnico di Rubner Haus, spiega:

Le case in legno realizzate con il sistema costruttivo a telaio, come per questo progetto, sono caratterizzate da una speciale parete con una struttura che assicura eccellenti valori di isolamento termico. È infatti una tecnica di costruzione ecologica e sostenibile, con elementi perfettamente isolati e dimensionalmente stabili che garantiscono ottimi valori di isolamento termico sia in inverno che in estate. La struttura dell’abitazione risulta molto robusta e strutturalmente traspirante, con un elevato contributo alla tutela dell’ambiente grazie ad un alto assorbimento di CO², oltre che a tempi di costruzione rapidi grazie all’alto grado di prefabbricazione.”

Naturale ed ecosostenibile al 100%, il legno Rubner proviene infatti da zone alpine a deforestazione controllata che si estendono per 150km nei dintorni della segheria del gruppo in Austria, una realtà capace di unire, da oltre 50 anni, tradizione e tecnologia per rivoluzionare il concetto di costruzione in legno.