Architettura

STONED di Stefano Pujatti, una rivisitazione di cemento e pietra

Febbraio 15, 2019

scritto da:

STONED di Stefano Pujatti, una rivisitazione di cemento e pietra

Si chiama STONED il nuovo progetto residenziale progettato da Stefano Pujatti, architetto italiano fondatore di studio ElasticoSPA: una casa monofamiliare connessa ad una residenza per ospiti situata nel comune di San Quirino, dove l’architetto ha integrato le tecniche di muratura contemporanee con la tradizionale architettura italiana.

L’edificio si distingue per la sua materialità, una rivisitazione del cemento e della pietra tradizionali, quest’ultima impiegata come un elemento contemporaneo per mantenere armonia con il contesto; di conseguenza, molti dei muri appartenenti alla struttura originale sono stati conservati.

Inoltre, Pujatti ha trattato le aperture, i pannelli a muro e gli schermi come una composizione armoniosa, prestando attenzione ai punti di connessione; d’altro canto, i due edifici sono caratterizzati da un involucro isolante e da un sistema a basso consumo di energia, grazie ai pannelli in legno e cartongesso che contrastano con l’austerità del cemento e dei muri in pietra.

Il ruolo fondamentale della luce è generato dall’equilibrio tra le aperture ampie e le finestre più piccole mentre un lucernario sopra l’ingresso esalta la percezione dello spazio interno; in più, grandi varchi che guardano a sud e a occidente sono protetti dal sole da una tenda di “flying stones”, che esprime la materialità tradizionale con un nuovo uso estetico.

Last but not least, STONED è stato nominato per gli EU Mies Award 2019, un altro importante riconoscimento per la qualità del progetto.