Architettura

Studio Marco Piva alla Biennale di Architettura di Venezia

Maggio 28, 2018

scritto da:

Studio Marco Piva alla Biennale di Architettura di Venezia

Nel corso della Sedicesima Mostra Internazionale di Architettura di Venezia, recentemente inaugurata, i protagonisti dell’architettura internazionale si racconteranno al pubblico di tutto il mondo.

A Palazzo Bembo, nell’ambito della mostra Time Space Existence 2018, Studio Marco Piva sarà protagonista di un racconto incentrato su Lo Spazio della Ricerca, il Tempo della Materia, L’Immaginazione del Futuro.

Studio Marco Piva è stato invitato dalla GAA Foundation come unico rappresentante italiano tra i 50 studi selezionati a Palazzo Bembo, tra cui Peter Eisenman, Odile Decq e Kengo Kuma, e porterà in mostra tre progetti: Uxa, Yuhang Cultural and Art Center, Calle Vista 1152, esemplificativi di un percorso professionale e di un lavoro che indaga le diverse scale del progetto, dal residenziale allo spazio pubblico, a nuovi pezzi di città, in territori che spaziano dagli Stati Uniti, all’Europa e fino alla Cina. 

Il progetto è reso possibile dalla collaborazione con VITAERA, azienda specializzata nella produzione e vendita di pietre semipreziose, che preservano un passato di milioni di anni e che donano emozioni uniche.

Con l’azienda di Cremona, Studio Marco Piva ha realizzato un allestimento composto da tre volumi retroilluminati, sui quali sono posizionati i modelli in scala dei progetti, accompagnati da grandi pannellature che ne raccontano il concept e i materiali identificati per rappresentarli.

Durante i sei mesi della Sedicesima Biennale Internazionale di Architettura di Venezia, Studio Marco Piva presenterà così i suoi lavori sia ai professionisti del settore sia al pubblico generico, in una città in cui peraltro è coinvolto in alcuni progetti dedicati, soprattutto, alla conversione di edifici storici in hotel di lusso.