Architettura

Tennis Club Palermo, la ristrutturazione di ALVA Architetti

Aprile 4, 2022

scritto da:

Tennis Club Palermo, la ristrutturazione di ALVA Architetti

 

Il Tennis Club di Palermo è uno dei pochi esempi di architettura razionalista presenti in città: la palazzina in stile moderno di forma circolare è situata all’interno del Parco Monumentale Real Favorita e fu costruita negli Anni Trenta. Oggi è vincolata dalla Soprintendenza dei Beni culturali e ambientali in quanto edificio di particolare pregio architettonico.

Lo studio siciliano ALVA Architetti ha lavorato sulla riorganizzazione degli spazi interni e sulla nuova immagine del Circolo, nel rispetto dell’identità storica, a partire dalla selezione di materiali autentici: il legno rovere naturale, scelto per gli arredi su misura della hall di ingresso e per la boiserie che avvolge le pareti, il marmo di Carrara utilizzato nel rivestimento delle pareti del bar, la pietra di Billiemi per la pavimentazione.

Quest’ultima è stata utilizzata insieme al parquet, materiale più caldo, nello spazio destinato al soggiorno dei soci, dove l’arredo su misura diventa uno strumento di riorganizzazione del “salone”, creando talvolta delle divisioni, come nel caso di un mobile bifronte che incornicia un passaggio verso un ambiente più raccolto destinato alla lettura e/o a conversazioni riservate.

Anche la disposizione a raggiera dei divani è pensata per ristabilire quella connessione – certamente esistente – tra lo spazio interno e quello esterno, offrendo una visione diretta sul paesaggio circostante e verso Monte Pellegrino.

Infine, la stanza esagonale dedicata ai trofei si contraddistingue per la grande peculiarità formale, sottolineata da mensole in lamiera che seguono in maniera pedissequa il perimetro; i supporti – così sottili e di colore bianco – si confondono completamente con la parete per mettere in evidenza premi e riconoscimenti che hanno fatto la storia del Tennis Club.