Architettura

Toggle Hotel, visitare Tokyo in un caleidoscopio di colori

Aprile 26, 2021
Avatar

scritto da:

Toggle Hotel, visitare Tokyo in un caleidoscopio di colori

 

Perdersi nella folla brulicante di una città grande e caotica come Tokyo è una delle esperienze che chi ha viaggiato in Giappone ricorda più nitidamente. In una metropoli del genere, il paesaggio urbano tende a inghiottire il visitatore e per questo occorre individuare dei punti di riferimento grazie ai quali orientarsi.

Nasce anche con questa ambizione il Toggle Hotel, progettato dallo studio Klein Dytham Architecture e posizionato su un lotto di terreno triangolare delimitato rispettivamente dalla soprelevata Metropolitan Expressway, dalla principale linea ferroviaria cittadina e dal fiume Kanda.

Dinamismo e colore sono i pilastri su cui si fonda l’identità dell’edificio: da un lato, la struttura evoca ed esalta il movimento dei treni, grazie alla presenza di fasce finestrate continue che esprimono velocità; dall’altro i colori giallo e grigio dominanti all’esterno riprendono quelli della segnaletica stradale.

All’interno del Toggle Hotel, poi, i colori diventano ancora più centrali: non solo il bar è metà verde e metà grigio e i corridoi si distinguono per la tinta del pavimento, ma anche ogni piano dell’hotel si differenzia cromaticamente dall’altro e le camere sviluppano ben 60 combinazioni di colore diverse, da scegliere in base al gusto e allo stato d’animo.

Non a caso, infatti, si chiama Toggle Hotel: il termine significa “attivo/disattivo” e suggerisce la possibilità di soggiornare in armonia con il proprio mood, tra lavoro e tempo libero.