Abimis e il Sistema di Controllo del Freddo, più gusto e sicurezza in cucina Abimis e il Sistema di Controllo del Freddo, più gusto e sicurezza in cucina
Design

Abimis e il Sistema di Controllo del Freddo, più gusto e sicurezza in cucina

Scritto da Redazione |

09 Luglio 2019

La qualità del cibo che gustiamo ha spesso a che fare con le modalità della sua conservazione. Un aspetto tanto più delicato quanto più ci inoltra nella stagione estiva, quando le alte temperature possono mettere a rischio il patrimonio nutritivo del prodotto ma soprattutto la nostra sicurezza alimentare.

Consapevole di queste criticità e della necessità di provi rimedio, Abimis offre una soluzione d’avanguardia, ideando uno strumento pensato per conservare al meglio i cibi e le loro proprietà: il Sistema di Controllo del Freddo.

Si tratta di un programma tecnologico composto da colonne refrigerate completamente personalizzabili per finitura e configurazione, particolari e sofisticate nel loro genere, che permettono di modulare la temperatura dei vari scomparti e di monitorarne lo stato in qualunque istante.

Ancora una volta dunque Abimis sceglie di avvicinare il mondo della cucina domestica a quello della cucina professionale, applicando al Sistema di Controllo del Freddo le stesse tecnologie della grande ristorazione, proponendo strumenti dalle alte prestazioni e caratterizzati da affidabilità tecnica.

In particolare, il Sistema di Controllo del Freddo è un “frigorifero” che si articola in più celle, tra loro separate e a diverse temperature, destinate alla conservazione e all’organizzazione: tutti i ripiani del sistema sono estraibili per garantire la massima accessibilità e una migliore organizzazione degli spazi, mentre un sistema di ventilazione interno garantisce la stessa temperatura in qualunque punto della cella.

Dal punto di vista estetico, inoltre, il Sistema di Controllo del Freddo è caratterizzato da un design sintetico, minimale ed elegante: le sue linee sinuose richiamano le forme del modello iconico EGO, in modo da mantenere costante la propria identità, grazie anche all’utilizzo di un materiale riciclabile come l’acciao inox che ritorna in ogni prodotto.

Ancora, Abimis ha adottato il sistema Gastronorm, che prevede dimensioni standard per i recipienti, i vassoi e gli altri strumenti utilizzati nel mondo della ristorazione, ottimizzando la sistemazione dei vani e la fruibilità di tutti i vari alimenti e strumenti di lavoro.

Infine, anche l’aspetto dell’igiene è affrontato da Abimis per soddisfare i più elevati standard qualitativi e funzionali: le porte a filo e le ante raggiate, senza angoli vivi, impediscono infatti allo sporco di annidarsi, facilitando le operazioni di pulizia. 

Tecnologia, eleganza ed efficienza: la cucina Abimis non è mai stata così professional.

Questo articolo parla di:

Precedente

CuisinArt Golf Resort & Spa, Smania arreda lo spazio outdoor ai Caraibi

Successivo

Aroma, la club chair Gufram che profuma di relax

Gio Ponti, la grande mostra al MAXXI di Roma
Architettura

Gio Ponti, la grande mostra al MAXXI di Roma

Architetto, designer, art director, scrittore, poeta, critico e artista: nel corso della sua vita, iniziata e conclusa a...

Martini, il mobile veronese verso il 2020
Design

Martini, il mobile veronese verso il 2020

Per chi fa impresa i cambiamenti della società e del mercato generano ogni giorno nuove sfide: quando queste interessano il...

 Sponge, i vasi da fiori in marmo di Moreno Ratti
Design

Sponge, i vasi da fiori in marmo di Moreno Ratti

Sponge, “spugna”, è il nome della collezione di vasi da fiori progettati dall’architetto e designer italiano Moreno...