Domingo Salotti, alla scoperta del comfort Made In Italy Domingo Salotti, alla scoperta del comfort Made In Italy
Design

Domingo Salotti, alla scoperta del comfort Made In Italy

Scritto da Giulia Guerra |

12 Dicembre 2019

Una storia tutta italiana di qualità artigianale e slancio innovativo è quella che dagli anni ’70 racconta la vicenda di Domingo Salotti, preziosa realtà di produzione del mobile imbottito radicata nella provincia di Pesaro e orientata al mercato nazionale e internazionale grazie alle caratteristiche di prodotti unici per flessibilità e customizzazione. La capacità di rispondere in maniera completa e sfaccettata alle esigenze dell’arredamento contemporaneo si sposa all’esperienza nei comparti casa, contract e horeca, pienamente interpretata non solo dal marchio Domingo ma anche dall’identità del giovane brand Adrenalina, che proprio quest’anno compie 20 anni. Di questo articolato percorso imprenditoriale e delle novità che segneranno il prossimo futuro abbiamo parlato con Valentina Bigiarini, Marketing Manager dell’azienda.

HOTEL II CASTELFALFI Montaione_Domingo_ - Toscana Resort Castelfalfi - Design Filippo Burresi, Massimiliano Morlacci e studio di architettura Guido Lorenzo Spadolini

Come comincia la storia di Domingo Salotti?

Domingo Salotti è un’azienda nata nel 1973 che, nei suoi 46 anni di storia, ha saputo evolversi per rimanere in sintonia con i cambiamenti del mercato e della società: siamo partiti con la produzione di imbottiti per il settore della casa e via via ci siamo spostati sempre di più verso il mondo contract, che attualmente è a tutti gli effetti il nostro core business.

Detto questo, Domingo raccoglie oggi l’eredità di artigianalità e qualità manifatturiera che deriva da una squadra storica di professionisti e manodopera letteralmente cresciuti insieme all’azienda, che ha sempre mantenuto dimensioni medio-piccole con l’obiettivo però di proporre un prodotto artigianale e curato nel minimo dettaglio ad una clientela capace di apprezzare il Made in Italy fatto a mano e totalmente personalizzato.

GRAND HOTEL PALACE_Domingo_  Ancona - design Mariano Mulazzani

Quanto conta la personalizzazione nella vostra filosofia imprenditoriale?

La personalizzazione è ed è sempre stata un punto forte dell’offerta Domingo, fin da quando negli anni ’70 e ’80 lavoravamo principalmente per il settore casa. Del resto, noi ci siamo sempre definiti un atelier industriale e questa caratteristica è stata fondamentale anche per affermarci in ambito contract a partire dagli anni ’90. Il mondo contract, particolarmente presente nella nostra zona d’origine, famosa per la sua forte vocazione turistico-ricettiva, ha apprezzato sia la nostra flessibilità sia la nostra voglia d’innovare: per esempio, siamo stati i primi a proporre l’ignifugo e l’idea di un mobile di design per le strutture alberghiere oppure, ancora, siamo stati pionieri nel collaborare con fornitori esteri di qualità, in particolare del Nord Europa.

NH Hotel I LOVE NHOW_Adrenalina_Nhow Hotel Milano - curatore mostra Elisabetta Scantamburlo

E Adrenalina come si colloca in questo contesto?

Adrenalina è il marchio aziendale che meglio rappresenta la propensione al nuovo della nostra azienda: si tratta di un progetto nato per rompere gli schemi dello stile contract, avviando una rivoluzione nelle forme, nei materiali e nei colori mai vista prima in Italia.

Che cos’è Domingo oggi?

Possiamo dire che attualmente Domingo ha una produzione affacciata su tutti gli stili e su tutti i settori, dalla casa, al retail, al contract, ed è in grado di rispondere alle più disparate esigenze dei progettisti e dei clienti. Inoltre, i marchi Domingo e Adrenalina esportano oggi il 75% della produzione, comprese le vendite tramite contractor italiani. In Italia, in particolare, siamo presenti nel mondo contract di qualità, laddove è richiesta un’ampia gamma di servizi a partire dalla prototipazione fino alla ricerca, al tailoring e alla messa a punto del progetto in ogni suo dettaglio.

HOTEL VILLA ADRIATICA_Domingo_  Rimini - design Maurizio Ermeti

Quali sono i prossimi progetti su cui vi punterete?

Il progetto di maggiore portata a cui ci stiamo dedicando è il rilancio di Domingo nel settore casa. Proprio in questi mesi ci stiamo infatti preparando a lanciare due nuove collezioni dedicate alla casa, l’una caratterizzata da uno stile luxury d’ispirazione classica, l’altra da una vocazione dichiaratamente moderna. In entrambi questi casi, i prodotti nascono per contesti residenziali ed è il catalogo stesso ad ambientarli nello spazio domestico ma, ciononostante, ciascun prodotto avrà anche una declinazione contract, per garantire il maggior grado possibile di trasversalità nella collocazione della proposta. Flessibilità e personalizzazione si confermano così i nostri valori irrinunciabili, parte integrante di una storia imprenditoriale scritta all’insegna della qualità e dell’innovazione.

 

 

Questo articolo parla di:

Precedente

Abimis, la cucina Atelier nel cuore di un palazzo a Vicenza

Successivo

Zen XL, la doccia impossibile di Megius allarga il suo orizzonte

Megius, l’eleganza discreta del nuovo Separè Lux
Design

Megius, l’eleganza discreta del nuovo Separè Lux

È pensata per portare un tocco di sofisticata eleganza tanto negli hotel più raffinati quanto nei contesti residenziali...

Superare il sisma, il nuovo Edificio Polifunzionale sul Gran Sasso
Architettura

Superare il sisma, il nuovo Edificio Polifunzionale sul Gran Sasso

Ricucire le ferite ancora aperte dopo il dramma del terremoto del Centro Italia nel 2016 attraverso una progettazione...

La lampada Clochef di Massimo Iosa Ghini per Leucos
Design

La lampada Clochef di Massimo Iosa Ghini per Leucos

Si chiama Clochef la lampada a sospensione disegnata da Massimo Iosa Ghini per Leucos che si è recentemente aggiudicata il Good...