Horm al Salone 2019, infinite variazioni di divani per la Jazz Collection Horm al Salone 2019, infinite variazioni di divani per la Jazz Collection
Design

Horm al Salone 2019, infinite variazioni di divani per la Jazz Collection

Scritto da Redazione |

16 Aprile 2019

Una nuova divisione di imbottiti per esprimere la filosofia di innovazione e design dell’azienda: è questo l’affascinante progetto lanciato da Horm, il brand italiano pluripremiato che ha deciso di espandere la propria gamma di prodotti verso soluzioni total living.

Così, in occasione del Salone del Mobile 2019, Horm ha presentato la collezione JAZZ, composta da cinque sistemi di divani componibili e disegnata da Ludovica + Roberto Palomba: il pensiero di base dei designer è stato quello di ridurre ad un denominatore comune la struttura tecnica di ogni imbottito arrivando poi a declinarlo nella sua parte estetica.

Ne è nato un telaio in alluminio, estremamente evoluto ed altamente tecnico, composto da elementi in pressofusione ed estrusi, che si distingue dalle tradizionali proposte di divani poiché sostituisce la consueta struttura in legno con una struttura totalmente in alluminio, sopra la quale poter innestare, con sistemi di aggancio a baionetta, tutti gli elementi imbottiti; lo stesso sistema di cinghiatura delle sedute è stato pensato direttamente sulla struttura portante.

Ed è proprio questo telaio, frutto di due anni di intensa collaborazione con Horm, il tratto distintivo - non solo tecnico ma anche estetico - della Jazz Collection, composta dalle cinque famiglie di imbottiti Miles, Dizzy, Ellington, Billie e Coleman.

Il concept della collezione, ispirata alle infinite variazioni della musica jazz e ai suoi grandi maestri, esprime pienamente l’alta artigianalità sartoriale del Made in Italy, mentre le varie profondità e tipologie di seduta ed il sapiente uso dei materiali diventano tutti interpreti delle diverse sensibilità contemporanee, presentando sprazzi di eclettismo soprattutto nei dettagli e nella nuova collezione di tessuti e pelli, accuratamente selezionata dai designers.

Inoltre, per conferire agli imbottiti maggiore libertà di personalizzazione e per la peculiare volontà e attitudine dei designer di rendere il mondo del living dinamico e orientato al comfort, Ludovica + Roberto Palomba hanno progettato una serie di complementi strettamente legati agli stilemi HORM, dai dettagli iconici della panca Ripples e della madia Leon fino alle geometrie e alle forme organiche per la linea di nuovi tavolini Charleston e Ragtime.

Pronti a ballare al ritmo del design?

 

Questo articolo parla di:

Precedente

Zanotta al Salone del Mobile, Matrix4Design incontra Pierre Charpin

Successivo

Alma Design al Salone del Mobile, Matrix4Design incontra Marco Piva

Maledetto Design, un libro racconta storia e contraddizioni delle grandi icone
Design

Maledetto Design, un libro racconta storia e contraddizioni delle grandi icone

Che cosa significa “design”? Che cosa distingue ciò che viene definito “design” da ciò che non lo è? A quali oggetti...

Antrax IT, l’installazione Le Guardie del Doge per Arte Laguna Prize
Design

Antrax IT, l’installazione Le Guardie del Doge per Arte Laguna Prize

Arte Laguna Prize, giunto quest’anno alla tredicesima edizione, è il premio italiano dedicato alla promozione...

Il nuovo allestimento della Sala del Cartone di Raffaello firmato Stefano Boeri Architetti
Architettura

Il nuovo allestimento della Sala del Cartone di Raffaello firmato Stefano Boeri Architetti

Dopo quattro anni di restauro, il Cartone preparatorio per l’affresco della Scuola di Atene torna protagonista della scena...