Design

Il nuovo centro culturale di Kuwait City sceglie HI-MACS

Agosto 28, 2020
Avatar

scritto da:

Il nuovo centro culturale di Kuwait City sceglie HI-MACS

 

L’apertura del nuovo e importante complesso Sheikh Abdullah Al Salem, centro culturale tra i più grandi al mondo con i suoi oltre 130.000 m2 di superficie complessiva e 22.000 m2 di spazio espositivo, è solo l’ultima tappa del processo di crescita culturale di Kuwait City, capitale del Paese omonimo.

Il centro culturale è composto da sei edifici principali, che ospitano al loro interno quattro diversi musei: il Museo dello spazio, delle scienze, delle scienze islamiche arabe e di storia naturale; lo spazio è completato da un Centro di belle arti, da un teatro e da vari caffè e ristoranti.

Lo sviluppo, la produzione e il montaggio di molti elementi presenti in tre dei quattro musei sono stati curati dalla società spagnola Proasur e la maggior parte degli elementi espositivi e delle attrezzature è realizzata in HI-MACS® nella tonalità Alpine White, Solid Surface scelto per la sua funzionalità e per le sue proprietà di traslucenza e termoformabilità.

Inoltre, all’interno del Museo di storia naturale si trova la galleria “Our Earth”, nella quale sono esposti scheletri di dinosauri, rettili e mammiferi che popolavano la Terra milioni di anni fa: per la realizzazione dei supporti di questa galleria è stato scelto HI-MACS®, materiale di alta qualità composto da minerali naturali e acrilico.

L’aspetto immacolato di HI-MACS®, con la sua superficie non porosa, anallergica, ignifuga e resistente al tempo, alle abrasioni e all’usura, lo rende infatti il materiale perfetto per sostenere il peso degli elementi in mostra, senza il rischio di danni o difetti.

La sua proprietà di termoformatura consente inoltre di realizzare qualunque tipo di sagoma, conferendo dinamismo e fluidità a qualsiasi progetto, e il materiale si è rivelato ideale anche per la creazione di elementi retroilluminati, con effetti di luce ottenuti attraverso gli intagli fresati: i supporti espositivi presenti nel Museo di storia naturale sono così dotati di una fonte luminosa integrata sotto la superficie che, grazie alla purezza della tonalità Alpine White, dà risalto a tutte le opere.

Nel nuovo Centro culturale Sheikh Abdullah Al Salem dunque storia, estetica e funzionalità si fondono, per offrire un’esperienza culturale piacevole e unica.