La lampada Clochef di Massimo Iosa Ghini per Leucos La lampada Clochef di Massimo Iosa Ghini per Leucos
Design

La lampada Clochef di Massimo Iosa Ghini per Leucos

Scritto da Redazione |

24 Gennaio 2020

Si chiama Clochef la lampada a sospensione disegnata da Massimo Iosa Ghini per Leucos che si è recentemente aggiudicata il Good Design Award 2019.

Clochef è una lampada a sospensione costituita da una sinuosa campana, un elegante diffusore metallico modellato a mano e realizzato in lastra tornita in lega d’alluminio o in raffinato rame; la sua forma familiare è invece pensata per scolpire lo spazio della casa.

Inoltre, l’alta qualità della finitura spazzolata a mano nella versione rame è protetta da una laccatura finale trasparente, mentre due maniglie contrapposte danno la possibilità di avvolgervi il cavo di alimentazione in modo da poter agevolmente regolare l’altezza della luce dal soffitto.

Con Clochef Massimo Iosa Ghini propone così un design originale e raffinato, con attenzione ai materiali, alla qualità della luce e delle finiture e grande cura dei particolari.

 

Questo articolo parla di:

Precedente

Maison & Objet 2020, la brocca insolita di Laureline Galliot

Successivo

Megius, l’eleganza discreta del nuovo Separè Lux

Dall’architettura all’arredo, Nicola Gisonda disegna le novità Mentemano
Design

Dall’architettura all’arredo, Nicola Gisonda disegna le novità Mentemano

Pensiero e funzione, idea e azione, mente e mano. Punta sull’equilibrio degli opposti il nuovo brand Mentemano, che si...

Milano Design Week 2020, Riflessi presenta Meghan
Design

Milano Design Week 2020, Riflessi presenta Meghan

Alla Milano Design Week 2020 va in scena la comodità. Presso lo store di piazza Velasca 6 a Milano, Riflessi presenta infatti...

Blaarchitettura ristruttura un sottotetto a Torino
Architettura

Blaarchitettura ristruttura un sottotetto a Torino

Lo studio di architettura torinese Blaarchitettura ha di recente completato un importante intervento di recupero del...