Architettura

Alila Yangshuo, lo zuccherificio diventa resort

Gennaio 26, 2018

scritto da:

Alila Yangshuo, lo zuccherificio diventa resort

Potete immaginare qualcosa di meno legato al concetto di benessere di uno zuccherificio? Strano a dirsi, ma è ora di ricredersi. 

Lo studio Vector Architects ha infatti trasformato un vecchio zuccherificio cinese in un moderno resort di lusso situato a Guangxi, nel bel mezzo di un’oasi naturale suggestiva che è diventata oggi l’autentico valore aggiunto del progetto. 

Alila Yangshuo, questo il nome del resort, nasce da un processo di profonda ristrutturazione e riqualificazione di un edificio industriale risalente agli anni Sessanta e tuttavia perfettamente conservato che ora è il centro di un complesso alberghiero a cui sono state aggiunte una nuova costruzione destinata alle suite e una villa, nelle vicinanze di una piazza e di uno stagno riflettente. 

I colori e le strutture murarie preesistenti si sposano ai materiali e alle tecniche più innovative, che hanno permesso di semplificare il più possibile il profilo dell’edificio; inoltre, due volumi di calcestruzzo, uno cavo e uno effetto legno, alleggeriscono ulteriormente il complesso migliorando anche i naturali processi di ventilazione e illuminazione. 

I diversi elementi del contesto, naturale e artificiale, si integrano infine attraverso due diversi sistemi di circolazione: un corridoio funzionale e una passerella pubblica che collega alcuni spazi cavi simili a grotte, pensata proprio per favorire il girovagare senza pensieri dei visitatori.