Architettura

Aria Retreat & SPA, il lusso ecologico del nuovo resort sul lago di Lugano

Agosto 30, 2022

scritto da:

Aria Retreat & SPA, il lusso ecologico del nuovo resort sul lago di Lugano

 

Si chiama Aria Retreat & SPA ed è il nuovissimo hotel cinque stelle lusso affacciato sul lago di Lugano, inaugurato nell’estate 2021 e progettato dallo studio milanese R4M Engineering per interpretare i valori di libertà, luce e aria che identificano la struttura parte del gruppo The Leading Hotels of The World.

L’hotel offre un parco attrezzato di 40.000 mq nei quali sono organizzati cinque ristoranti e altrettante piscine, campi da tennis, un centro fitness, una spiaggia privata, un centro wellness di 1.500 mq e 15 suite con vista, suddivise in tre tipologie a partire dai 51 mq.

Ma il lusso non è il solo focus del progetto, concepito per limitare l’impatto ambientale e raggiungere certificazioni green grazie all’impiego di tecnologie, impianti e materiali di altissimo livello.

Ai pannelli fotovoltaici, impianti di riscaldamento di nuova generazione, soluzioni domotiche per il controllo dei consumi e, negli spazi interni, calde superfici in legno, si aggiunge infatti un involucro ventilato ad alte prestazioni che è stato realizzato usando lastre in grande formato e 12 mm di spessore in Lapitec, materiale frutto di una miscela di minerali 100% naturali, privo di qualsiasi additivo chimico, inchiostri o altri derivati del petrolio, resistente agli agenti esterni.

Il blocco centrale, con copertura a falda e distribuito su tre livelli, ha un fronte ritmato da grandi loggiati – con un gioco di aperture ad arco, rettangolari e quadrate a seconda dei piani – enfatizzati dal lighting design curato dall’architetto Giorgio Colombo. Qui la pietra sinterizzata in nuance Bianco Artico e finitura Lithos riveste completamente il volume, con grandi pannelli verticali di 150 x300 cm che proseguono in elementi più ridotti, con le medesime caratteristiche estetiche, a individuazione delle fasce marcapiano.

Il Lapitec continua anche a rivestimento della copertura sia in questo blocco sia nei due adiacenti, dei quali definisce anche i fronti dalla composizione geometrica, sempre ritmati da logge, e gli esterni degli spazi comuni e SPA, incastonati all’interno dei terrazzamenti e realizzati in Lapitec nella nuance Terra Ebano e finitura Lithos. In contrasto con la tonalità chiara della porzione centrale, i volumi che la affiancano si differenziano per la scelta della pietra sinterizzata in nuance Grigio Cemento e Terra Moca e finitura Lithos.

Sul retro, l’hotel si apre con lunghe balconate verso la collina, in un sistema di spazi aperti e chiusi che compongono una volumetria articolata, dove il Lapitec è ancora una volta impiegato nelle nuance Bianco Artico, Terra Moca, Grigio Cemento e finitura Lithos.

La pietra sinterizzata, nelle medesime tonalità e finiture, è utilizzata infine per il rivestimento di alcune aree interne del prestigioso resort: qui la purezza dei segni e l’essenzialità del disegno sono arricchiti dall’aspetto naturale del materiale, mentre l’attenzione degli ospiti dell’Aria Retreat & SPA è invitata a rivolgersi verso il panorama offerto dal paesaggio lacustre.