Architettura

Cross Lam Tower di Jesolo, ecco la torre in legno più alta d’Europa

Novembre 27, 2018

scritto da:

Cross Lam Tower di Jesolo, ecco la torre in legno più alta d’Europa

A Jesolo, località balneare di punta del litorale veneto, pare proprio che la crisi sia finita. Sorgerà qui infatti nel 2019 la Cross Lam Tower, la torre di legno più alta d’Europa ideata dall’architetto trevigiano Simone Gobbo di studio Demogo applicando la nuova metodologia costruttiva X-Lam.

Per realizzarla, a fronte di un investimento complessivo che supera i dieci milioni di euro, occorreranno 105 tonnellate di abete, in accordo con i principi della bioedilizia che assegnano al legno un ruolo centrale: la struttura lignea portante sarà protetta due ali in acciaio a forma di L rovesciate e consentirà all’edificio un’alta performance dal punto di vista dell’efficienza energetica (classe A4). 

Il progetto prevede la costruzione di una torre alta 14 piani al ritmo di un piano ogni tre giorni lavorativi, situata alle spalle di piazza Trieste e comprendente 28 appartamenti, di cui dodici sono già stati venduti.

Gli appartamenti sono caratterizzata dalla stessa metratura (circa 100 metri quadri di superficie) e comprendono due camere, due bagni, cucina, salotto e balcone; si aggiunge poi l’opzione dell’attico, articolato su 120 metri quadri distribuiti su due livelli e dotato di una terrazza panoramica con doppia visuale sul mare Adriatico e sulla laguna di Venezia. 

L’obiettivo è quello di attirare in città una clientela benestante e magari straniera, offrendo il meglio dell’accoglienza italiana da tutti i punti vista.