Architettura

Didonè Comacchio, il progetto per Via Campagnola tra riqualificazione e viabilità

Dicembre 17, 2021

scritto da:

Didonè Comacchio, il progetto per Via Campagnola tra riqualificazione e viabilità

 

Riqualificazione e viabilità: due temi che spesso vanno a braccetto, come è accaduto nel progetto realizzato dallo studio Didonè Comacchio a Rosà (Vicenza) e relativo all’area di via Campagnola, caratterizzata da un edificio dismesso e da una strettoia sull’incrocio con via San Marco.

L’obiettivo di aumentare la sicurezza dei pedoni e di migliorare la viabilità è stato raggiunto tramite una riqualificazione complessiva: è stato demolito il fabbricato in stato di abbandono attestato direttamente sul ciglio stradale, che precedentemente all’intervento, assieme a una cappella, formava il restringimento su via Campagnola.

La cappella è stata poi spostata nella zona verde destinatagli in sede progettuale ed è stato realizzato un marciapiede in calcestruzzo spazzato, identificabile come elemento di delimitazione tra la strada e gli spazi destinati ai pedoni, con la funzione di connessione tra il luogo dove attualmente vi è il capitello e la chiesa esistente.

Sul fronte stradale, in arretramento rispetto al sedime del fabbricato demolito, è stata realizzata una piccola piazza con una seduta in calcestruzzo prefabbricato, dove i fedeli potranno svolgere le funzioni religiose.

D’altro canto, l’intera popolazione locale potrà godere di questo nuovo spazio rigenerato e restituito alla comunità: per garantire ombreggiamento nei periodi caldi è stata posato un piccolo filare di Ginkgo Biloba e a ovest rispetto la piccola piazza è stato mantenuto il passaggio che garantisce l’accesso alle abitazioni verso nord, sul quale sono stati realizzati 4 parcheggi di cui uno per disabili.

La restante area è stata infine trattata come spazio verde pubblico, dove alberature e vegetazione mascherano con grazia le strutture preesistenti a nord e a est.