Architettura

Dieci cappelle d’autore per la Santa Sede a Venezia

Luglio 16, 2018

scritto da:

Dieci cappelle d’autore per la Santa Sede a Venezia

Ci sono molte cose interessanti da non lasciarsi scappare alla Biennale di Architettura 2018, curata dagli architetti irlandesi dello studio Grafton Architects e in corso a Venezia negli spazi dei Giardini e dell’Arsenale fino al 25 novembre 2018.

Tra le più meritevoli di visita c’è senza dubbio il Padiglione della Santa Sede sull’Isola di San Giorgio Maggiore, che segna il debutto di Città del Vaticano in Biennale, prima partecipazione nella storia intera della kermesse.

Recuperato e riaperto al pubblico per l’occasione il bosco dell’Isola, il curatore Francesco Dal Co ha distribuito in questa già di per sé straordinaria location ben dieci cappelle pensate e realizzate da progettisti del calibro di Norman Foster, Terunobu Fujimori ed Eduardo Souto de Moura, solo per citarne alcuni.

Ispirate all’idea della celebre “cappella nel bosco” costruita a Stoccolma nel 1920 da Gunnar Asplund, non si sa ancora con certezza che fine faranno queste cappelle: alcuni le immaginano ricollocate altrove, insieme o in solitaria; altri le vorrebbero per sempre in laguna, sull’isola dove sono nate.

Nell’attesa di capire che ne sarà di loro, meglio organizzarsi per vederle finché restano.