Architettura

Faulkner Architects, la vecchia ranch house diventa sostenibile

Aprile 24, 2020

scritto da:

Faulkner Architects, la vecchia ranch house diventa sostenibile

 

Atmosfere da California on the road sono quelle evocate dalla vecchia ranch house costruita nel 1954 e riscoperta di recente da una coppia di scienziati determinati a trasformarla nella loro nuova casa alla periferia di Orinda, città nell’interno del territorio di San Francisco.

Il progetto della ranch house, denominato Miner Road dal nome della strada isolata che raggiunge la zona, è stato affidato allo studio di architettura Faulkner Architects, che del rudere preesistente ha conservato soltanto il camino originale, rivestendolo in cemento e rendendolo il perno fisico ed emozionale dell’intera struttura.

Il concetto sottinteso ad ogni intervento degli architetti è stato quello della compatibilità con l’ambiente circostante, tenendo conto anche delle necessità di resistenza ai fenomeni naturali: per questo, per esempio, il rivestimento esterno è stato realizzato in lastre di corten, la cui dinamicità cromatica si combina allo scarsissimo bisogno di manutenzione, caratteristica che vale anche per il legno che riveste gli interni.

L’aspetto dell’eco-compatibilità viene ribadito non solo dall’essenzialità dei materiali e dalla semplicità della struttura ma anche e soprattutto dalla presenza di sistemi di gestione energetica a bassissimo impatto, che sfruttano i principi della meccanica e dell’isolamento per annullare di fatto i consumi annuali.

Il risultato è un’abitazione al tempo stesso innovativa e arcaica, che rivisita la tradizione americana aggiornandola alla sensibilità contemporanea.