Architettura

Formgiving, l’architettura del futuro di BIG nel nuovo volume Taschen

Novembre 30, 2020

scritto da:

Formgiving, l’architettura del futuro di BIG nel nuovo volume Taschen

 

Formgiving. An Architectural Future History. S’intitola così, ambiziosamente, il nuovo volume che completa la trilogia nata dalla collaborazione tra lo studio di architettura danese BIG – Bjarke Ingels Group e la storica casa editrice Taschen e che arriva dopo le precedenti uscite Yes is More e Hot to Cold.

Ammiccando al termine danese formgivning che letteralmente significa plasmare ciò che ancora non ha preso forma, il catalogo segue la mostra omonima di Copenhagen e comprende le fotografie premiate di autori come Iwan Baan, Laurian Ghinitoiu e Rasmus Hjortshøj nonché le immagini di circa 20 modelli LEGO del lavoro di BIG.

Il racconto si dipana lungo una speciale cronologia, che va dalle origini del tempo nel Big Bang fino al futuro che ci attende, offrendo nei primi capitoli ben sei traiettorie (Making, Sensing, Sustaining, Thinking, Healing e Moving) che architetti e designer possono seguire per orientarsi nel flusso temporale e non solo nello spazio, con l’obiettivo di “mappare” il futuro.

Nella sezione dedicata al presente oltre 65 progetti documentano il lavoro di BIG nel mondo e i valori che lo ispirano: cultura, clima, ambiente, energia diventano così il cuore pulsante di veri e propri frammenti di futuro, ciascuno dei quali rivela le possibilità dell’architettura di superare la contingenza e lasciare una traccia preziosa nel domani.

Un domani in cui sarà sempre più importante per architetti e designer confrontarsi con scienziati, biologi, politici, imprenditori, esperti che li aiutino ad immaginare il futuro e ad orientarsi tra le innovazioni dell’intelligenza artificiale, della realtà aumentata, del metabolismo urbano, della longevità, della robotica e delle migrazioni interplanetarie.

Non a caso, proprio l’ultimo capitolo rivela i piani per futuri insediamenti umani sulla Luna e su Marte, prima di ritornare sulla Terra per il primo Masterplanet di BIG, un masterplan che mira a raggiungere l’azzeramento delle emissioni sul nostro pianeta offrendo soluzioni globali 100% sostenibili alle sfide imposte dalla presenza umana.

Formgiving si conclude infine con un’osservazione di Bjarke Ingels sul 2020, sulla pandemia COVID-19 in corso e sul suo impatto sullo sviluppo di soluzioni progettuali per le nostre città, auspicando risposte che coinvolgano in sinergia l’intera comunità globale, chiamata ad affrontare le crisi attuali e future con la creatività e l’inventiva che da sempre le appartiene.