Architettura

He Art Museum, l’antica cosmologia cinese ispira il progetto di Tadao Ando

Febbraio 23, 2021
Avatar

scritto da:

He Art Museum, l’antica cosmologia cinese ispira il progetto di Tadao Ando

 

Prende le mosse dall’antica cultura cinese il nuovo He Art Museum di Shunde, nella provincia di Guangdong, progettato dall’archistar Tadao Ando dopo un’attenta riflessione sulla parola He, che possiede numerosi significati tra cui quelli di armonia ed equilibrio.

Aperto al pubblico lo scorso ottobre, He Art Museum (HEM) presenta una forma ispirata alla cosmologia orientale in cui una terra piatta e quadrata si trova avvolta in cieli sferici: l’edificio si articola infatti su una serie di dischi di cemento impilati e sfalsati tra loro, disposti attorno ad un cortile centrale caratterizzato dalla presenza di scale elicoidali.

Le scale, sviluppate a spirale in senso ascendente, collegano i quattro livelli del complesso fino all’oculo/lucernario posto in cima, il quale contribuisce a diffondere la luce naturale entro gli spazi espositivi e rappresenta anche un riferimento all’illuminazione delle chiese.

La struttura, inoltre, è completata da una facciata a doghe verticali e occupa in totale una superficie di 16 000 metri quadri di cui 8000 adibiti a spazio espositivo, con caffetteria e bookshop; con l’obiettivo di rendere l’area ancora più flessibile nell’uso è stato poi aggiunto un volume rettangolare a contrasto con la forma circolare dominante.

Infine, all’esterno dell’edificio, il giardino a mezzaluna e lo stagno recuperano il contatto con il paesaggio naturale in un gioco di rimandi potenzialmente infinito.