Architettura

Pirelli 35, Snøhetta e Park Associati ridisegnano il complesso uffici di Porta Nuova

Febbraio 24, 2021
Avatar

scritto da:

Pirelli 35, Snøhetta e Park Associati ridisegnano il complesso uffici di Porta Nuova

 

Snøhetta e Park Associati si sono aggiudicati la vittoria al concorso internazionale per il recupero del complesso di via Pirelli 35, risalente agli Anni 60 del Novecento, nel cuore di Milano.

Grazie a Coima, che ha offerto ai due studi la possibilità di collaborare, Park e Snøhetta hanno lavorato sul nuovo progetto – il primo in Italia per Snøhetta – che fonde abilmente architettura, paesaggio e progettazione urbana per creare un edificio generoso e accessibile al pubblico con un impatto ambientale significativamente ridotto.

© Park Associati

Invece di optare per la nuova costruzione, Snøhetta e Park Associati hanno scelto di concentrarsi sulla ristrutturazione dell’edificio esistente e sulla creazione di un nuovo spazio urbano all’interno della città: attraverso interventi mirati, il progetto ingrandisce e ottimizza le qualità estetiche e strutturali dell’edificio esistente, attingendo alle particolari tipologie architettoniche che Milano esprime.

La ristrutturazione di Pirelli 35 viene realizzata in continuità di scala e sulle linee degli edifici attigui, ma vengono aggiunti all’edificio un nuovo volume e viene creato un attico sospeso sopra il ristorante sul tetto.

© Park Associati

Sulla via Bordoni, parallela a via Pirelli, viene inoltre creata un’estensione di sei piani, collegata al volume principale da un edificio ponte; rivestita in una calda terracotta, l’estensione si confronta con la scala più piccola degli edifici residenziali circostanti, creando un contrasto studiato con i pannelli in calcestruzzo rinforzati in fibra di vetro utilizzati per rivestire l’edificio originale.

L’ala centrale dell’edificio esistente viene demolita per generare a piano terra una corte spaziosa e dinamica, arricchita da un giardino; generose aperture in vetro a tutt’altezza offriranno luce naturale e trasparenza alla corte, abbracciando anche la geometria della sottile doppia colonna che connota il rivestimento della facciata dell’edificio esistente.

Inoltre, un tappeto di pietra ondulato invita il pubblico ad attraversare il sito, unificando allo stesso tempo le diverse sistemazioni e i livelli dei siti più vicini.

© Park Associati

L’edificio è poi organizzato in tre “livelli” visibilmente diversi: il piano terra e il nono piano sono molto trasparenti fornendo un alto grado di accessibilità, mentre i piani da 1 a 8 costituiscono il corpo principale dell’edificio e contengono gli uffici, eleganti e sobri; infine, l’attico al decimo piano si libra sopra la terrazza del nono piano creando un punto d’incontro unico con una splendida vista sulla città.

In tutto l’edificio vengono utilizzati materiali a bassa emissione energetica o materiali riciclati mentre un grande impianto fotovoltaico alimenta una pompa di calore acqua-acqua per la generazione termica; un considerevole vantaggio si ottiene anche riutilizzando le strutture in calcestruzzo esistenti, essendo la produzione di cemento un processo ad alta emissione di carbonio.

In più, giocando sulla struttura a doppia colonna esistente dell’edificio, la facciata può essere leggermente arretrata per garantire il corretto controllo dell’apporto solare attraverso il disegno delle geometrie maggiormente aggettanti verso il lato sud dei moduli vetrati.

© Park Associati

Il progetto Pirelli 35 di Park Associati e Snøhetta offre così ambienti di lavoro dinamici e accoglienti, si pone come luogo di frequentazione e transito per chi si muove tra il quartiere di Porta Nuova e le zone limitrofe, e favorisce l’attività e l’identità di un quartiere che si è già affermato come uno dei maggiori poli di attrazione della città.

Il progetto è uno dei cinque attualmente in costruzione all’interno dell’area di Porta Nuova a Milano, soggetti a un masterplan più ampio che sarà presentato al pubblico nel 2021.