Architettura

Il nuovo Western Australian Museum a Perth

Marzo 12, 2020

scritto da:

Il nuovo Western Australian Museum a Perth

Un complesso dai volumi monumentali, destinato ad accogliere la cultura per offrirla alla comunità: è il nuovo Western Australian Museum di Perth, città capitale dell’Australia Occidentale, un progetto nato dalla collaborazione tra OMA e lo studio Hassel e situato nei pressi di altre importanti istituzioni nazionali come la Biblioteca di Stato e il Perth Institute of Contemporary Arts.

La struttura si compone di blocchi sovrapposti che testimoniano la stratificazione del nuovo sull’antico, in quanto il museo nasce dal recupero di un edificio in mattoni rossi costruito nel XIX secolo, già in passato adibito a spazio culturale: il risultato è una superficie espositiva di circa 7000 metri quadri, a cui si aggiunge una nuova piazza pubblica, ulteriore segno di attenzione verso la cittadinanza.

Spiccano le grandi vetrate, che lasciano filtrare la luce naturale all’interno, dove alti pilastri sorreggono l’ultimo piano schermato da brise-soleil a tutta altezza; due anelli di circolazione, uno verticale e uno orizzontale, si intersecano per favorire la circolazione dei visitatori.

Punto forte del progetto è tuttavia la già citata piazza pubblica o City Room, collocata in uno spazio aperto riparato da un volume a sbalzo: un luogo di condivisione, destinato ad animare la vita culturale e sociale del distretto con attività ed eventi nel corso dell’anno.

Il WA Museum diventa così lo scrigno in cui custodire lo straordinario patrimonio naturale e storico di questa area geografica unica, tra reperti preziosi e architettura contemporanea.

Fotografie di Peter Bennetts, courtesy of Hassell + OMA