Architettura

In Giappone l’omaggio ad Angelo Mangiarotti

Agosto 5, 2019
Avatar

scritto da:

In Giappone l’omaggio ad Angelo Mangiarotti

Inaugura a settembre, presso l’Istituto di Cultura Italiana di Tokyo, Angelo Mangiarotti. La Tettonica dell’Assemblaggio”, la mostra monografica dedicata al lavoro e alla ricerca del maestro Angelo Mangiarotti (1921-2012), giunta alla sesta edizione.

La mostra, prodotta dall’Accademia di architettura di Mendrisio Università della Svizzera italiana e curata da Franz Graf e Francesca Albani, in collaborazione con l’Archivio Mangiarotti di Milano e con la partecipazione di Agapecasa, propone un percorso attraverso alcune delle più significative architetture di Angelo Mangiarotti, designer, architetto e scultore milanese che ha profondamente segnato il panorama culturale del secondo dopoguerra.

Dal 13 al 29 settembre l’obiettivo dell’esposizione sarà mettere in luce l’opera di progettista-costruttore del maestro Mangiarotti, che ha esplorato diverse tematiche – edifici residenziali, luoghi di lavoro, spazi espositivi, tutti qui documentati – con un approccio critico e speculativo, volto alla creazione di un linguaggio architettonico originale e innovativo.

Nell’opera di Mangiarotti, la ricerca di forme sobrie ed elementari, in grado di travalicare le differenze di scala, di funzione e di materiali, accomuna l’architettura e il design industriale, entrambi prodotto di una visione etica rispettosa delle persone e parsimoniosa nell’uso delle risorse.

Protagonisti della mostra, alcuni prodotti icona della Mangiarotti Collection Agapecasa, tra i quali i tavoli in marmo Eros, punto di arrivo di una ricerca sui mobili a incastro privi di giunzioni o serraggi, esposti in diverse forme, dimensioni e finiture; il tavolo Incas, che declina la medesima intuizione costruttiva ma in Pietra Serena, e Clizia, la scultorea e sinuosa seduta realizzata in marmo.

Un’occasione per rendere omaggio, anche in Giappone, ad un grande italiano del Ventesimo secolo.