La nuova Oryx Tower di Matteo Nunziati a Doha La nuova Oryx Tower di Matteo Nunziati a Doha
Architettura

La nuova Oryx Tower di Matteo Nunziati a Doha

Scritto da Redazione |

23 Gennaio 2020

La Oryx Tower di Doha, in Qatar, è la nuova torre di trenta piani pensata come residence apartment con 168 unità abitative dai 150 ai 200 metri quadrati e zone comuni tra cui lobby, concierge, ristorante, spa e piscina. 

Per il progetto d’interni del grattacielo, di proprietà della Qatar Airways, è stato selezionato l’architetto italiano Matteo Nunziati, che ha collaborato con lo studio locale Arab Engineering Bureau (AEB) per raggiungere un livello esclusivo in termini di finiture e stile.

Gli appartamenti di diverso taglio ma tutti con dimensioni generose e confortevoli sono caratterizzati da spazi concepiti all’insegna della funzionalità e finestre a tutta altezza che lasciano passare la luce naturale.

Le finiture sono eleganti e la palette individuata punta sui toni delicati del beige, scelto per il rivestimento ceramico a pavimento, e della più calda tonalità del legno di rovere, con cui sono realizzate le porte e i principali pezzi d’arredo; l’ambiente è poi ravvivato da tocchi di colore che spezzano il cromatismo, su tutti il blu e il rosso amaranto utilizzati per il rivestimento degli imbottiti; infine, i corridoi che conducono alle unità abitative sono rivestiti con una boiserie in rovere termotrattato con dettagli in marmo di Carrara.

I concetti di leggerezza dell’aria e del volo sono il fil rouge della lobby di ingresso: la reception è realizzata  in vetro satinato sfumato illuminato dal basso, mentre dietro al bancone la parete è rivestita in vetro satinato riflettente,  impreziosito da un decoro contemporaneo. 

Al soffitto sono sospesi tre lampadari decorativi in fil di ferro che sembrano nuvole luminose, mentre il travertino posato a pavimento conferisce all’ambiente una sensazione di ricchezza e solidità.

La zona lounge, pensata per conversare, è resa dinamica da un soffitto a quadrotti irregolari che cambia aspetto in base al punto di osservazione e la parete di fondo è definita da un mobile in legno e marmo travertino.

Si aggiungono poi una game room, risolta con mobili in rovere e travertino, un’area fitness con pareti rivestite alternativamente con specchi e boiserie e caratterizzata da un’illuminazione calda, una Spa con ingresso rivestito in legno di rovere e interni completamente in marmo calacatta e Carrara.

All’interno della Oryx Tower ci sarà inoltre un ristorante, reso elegante dal soffitto rivestito in legno melaminico placcato su un MDF nero con un decoro a strisce irregolari che muovono elegantemente la superficie, lo stesso decoro geometrico si ritrova nei mobili buffet, realizzati in legno di eucalipto con piani in travertino.

La torre sarà inaugurata nel 2021.

 

Questo articolo parla di:

Precedente

Grand Canal Museum, il progetto di Herzog & De Meuron a Hangzhou

Successivo

Superare il sisma, il nuovo Edificio Polifunzionale sul Gran Sasso

Desa Potato Head, il resort di OMA immerso nella cultura balinese
Architettura

Desa Potato Head, il resort di OMA immerso nella cultura balinese

Sfida tutte le convenzioni del concetto di resort il nuovo Desa Potato Head di Bali progettato dall’architetto David...

Megius presenta il box doccia Illusion e le nuove finiture 2020
Design

Megius presenta il box doccia Illusion e le nuove finiture 2020

Sono molte le novità di prodotto con le quali Megius si affaccia sul 2020: l’azienda veneta, da quarant’anni leader nel...

Bross arreda l’Hotel Zachary di Chicago
Design

Bross arreda l’Hotel Zachary di Chicago

L’Hotel Zachary di Chicago, il cui nome rende omaggio al celebre architetto americano Zachary Taylor Davis, è stato...