Architettura

La Unicorn Island di Zaha Hadid prende forma

Febbraio 4, 2020

scritto da:

La Unicorn Island di Zaha Hadid prende forma

Anche dopo la morte della sua fondatrice, lo studio Zaha Hadid Architects non smette di sorprendere.

L’ultima novità è il progetto per Start-Up, il primo edificio della Unicorn Island, l’isola situata al centro della città di Chengdu, in Cina, sulla riva del lago Xin Long, e destinata ad ospitare un enorme complesso espositivo e congressuale esteso su una superficie di 67 ettari.

Il nome originale dell’isola deriva dalla volontà di offrire uno spazio sempre maggiore e più efficiente alle nuove aziende cinesi del settore tecnologico, chiamate appunto “unicorni”: l’obiettivo è quello di renderla facilmente raggiungibile a piedi, in bicicletta e in metropolitana e di arricchirla con grandi spazi verdi pubblici, sistemi di raccolta dell’acqua e aree dedicate all’agricoltura.

A questa vocazione ecosostenibile si accompagnerà la presenza di edifici dalle linee sinuose e dalle forme morbide (tipiche delle architetture di Zaha Hadid) organizzati in cluster attorno ad una grande piazza centrale da intendersi sia come luogo di incontro sia come snodo delle comunicazioni.

Un progetto di proporzioni inedite, che apre uno squarcio sugli insediamenti umani del prossimo futuro.

Images Pictures of Zaha Hadid Architects / Mir.