Architettura

Living in the Blue, il grande progetto di Atelier(s) Alfonso Femia a Lambrate

Aprile 26, 2021
Avatar

scritto da:

Living in the Blue, il grande progetto di Atelier(s) Alfonso Femia a Lambrate

 

Completato nel 2020, Living in the Blue è il progetto di Atelier(s) Alfonso Femia situato nella zona di Lambrate a Milano, attualmente oggetto di ampia riqualificazione: il progetto si concentra sul disegno degli spazi aperti e verdi per definire contemporaneamente il disegno dei volumi residenziali.

Si tratta in sostanza di due edifici semplici, con pianta a L, che si articolano attraverso i volumi dei balconi, vere e proprie prosecuzioni dello spazio interno verso l’esterno; i due edifici si compongono e si scompongono in un continuo dialogo con la materia e il suo rapporto con la luce: cangiante con la ceramica, in “chiaroscuro” con il legno, omogeneo sulle pareti intonacate disegnate in una sequenza geometrica cromatica che omaggia le opere “Positivo-Negativo” di Bruno Munari.

I due edifici si sviluppano per nove piani fuori terra, delimitando una nuova piazza pubblica aperta verso la città: il piano terra ospita spazi dedicati al commercio e ai servizi per i cittadini, nonché gli ingressi a tutte le sale dei vani scala; inoltre, gli spazi porticati che attraversano completamente gli edifici collegano la piazza centrale con il Parco che circonda i due edifici a sud e a ovest.

Il progetto si compone di 104 unità abitative, 46 alloggi in affitto, 5 spazi commerciali e 2 alloggi multifamiliari (cohousing) con 26 posti letto; inoltre, sono presenti una sala polivalente per attività ricreative e di incontro per gli abitanti, uno spazio “officina” per attività hobbistiche e una lavanderia comune per il condominio.

Infine, se da un lato, in ogni appartamento, le finestre a tutta altezza progettate per tutti gli ambienti sottolineano ulteriormente la permeabilità tra interno ed esterno, le facciate dei due edifici sono concepite per sottolineare il valore della piazza centrale grazie all’uso di un materiale cangiante e tridimensionale come la ceramica blu, mentre tutte le facciate che si affacciano sul contesto urbano sono caratterizzate dall’uso di intonaci di colore diverso.

Living in the Blue è quindi un’architettura di grande impatto, un altro passo sulla strada del rinnovamento di Milano.