Palazzo Poste a Verona, ecco il nuovo Sensory Apartment Palazzo Poste a Verona, ecco il nuovo Sensory Apartment
Architettura

Palazzo Poste a Verona, ecco il nuovo Sensory Apartment

Scritto da Redazione |

07 Gennaio 2020

Palazzo Poste, lo storico edificio in Piazza Francesco Viviani a Verona – progettato negli anni venti da Ettore Fagiuoli e di proprietà del fondo Aquileia Capital Services - rivive oggi grazie all’attività di Abitare Co., società specializzata nell’intermediazione immobiliare, che insieme ai suoi partner ha di recente presentato il nuovo Sensory Apartment.

Un appartamento dalla metratura generosa per il quale è stata scelta la consulenza di art direction di Milano Contract District, la design platform insignita della Menzione d’Onore all’edizione 2018 dell’ADI Compasso d’Oro e inserita dal Joint Research Center del Politecnico di Milano tra le 75 start up attive nel segmento immobiliare italiano.

Grazie ai suoi servizi di altissimo livello di progettazione e coordinamento cantiere, Milano Contract District ha quindi curato interamente il progetto di interior e fit out grazie alla regia dei marchi partner tra cui Listone Giordano, Florim, Flos, Lema, Gessi, Cesana, Lualdi, Caleido.

Ne deriva una vera e propria “inspiring experience”, in cui architettura, interior design e scenografia si fondono per dare vita ad uno spazio fortemente evocativo in cui toccare con mano la qualità dei materiali scelti e respirare l’atmosfera degli interni senza tempo di Palazzo Poste.

Infatti, Abitare Co., con il supporto della regia di interior e capitolato di Milano Contract District e con il supporto del marketing strategico firmato TecmaSolutions, ha dato vita ad un’iniziativa che porta alla rinascita dello storico edificio attraverso la proposta di venti unità abitative, uniche ed esclusive nel loro genere.

Le nuove residenze si compongono di plurilocali con terrazzo e particolarissime altane private, fino ad appartamenti di piccolo taglio, adatti ad un target di investitori, tutti su misura, personalizzabili e con servizi innovativi che vanno dalla Conciergerie, alla Spa e alla Palestra, offendo anche spazi di Co-working e un’area di Food & Delivery Storage a disposizione dei futuri residenti.

Un nuovo modo di intendere l’abitare, in sintonia con la storia di un luogo prestigioso.

 

Questo articolo parla di:

Precedente

Guardando l’Etna, il nuovo appartamento con vista su Catania

Successivo

L’innovazione sostenibile di Mario Cucinella per la nuova sede Nice in Brasile

Le nuove finiture metalliche di antoniolupi
Design

Le nuove finiture metalliche di antoniolupi

antoniolupi presenta le nuove finiture preziose pensate per arricchire le iconiche collezioni in Flumood del brand: il calore...

Slowear18, il mixology bar incontra il fashion store
Architettura

Slowear18, il mixology bar incontra il fashion store

Situato nel cuore di Milano (Via Solferino 18) e progettato dallo studio italiano Visual Display, Slowear18 è una nuova...

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite
Design

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite

Lo studio di architettura PEIA Associati ha di recente completato il restyling della prestigiosa Sala XIX delle Nazioni Unite a...