Architettura

Pizzeria San Lazzaro, la leggenda della pizza secondo Emanuele Svetti

Ottobre 31, 2022

scritto da:

Pizzeria San Lazzaro, la leggenda della pizza secondo Emanuele Svetti

 

La nuova Pizzeria San Lazzaro | Pizza Legend di Cortona progettata da Emanuele Svetti è innanzitutto un ambiente anticonvenzionale dove gli elementi surreali, che richiamano dimensioni oniriche, si uniscono alle geometrie bidimensionali.

Prendendo le mosse dal claim Pizza Legend, questo spazio di 95 metri quadri su unico piano con trenta coperti si caratterizza per il bianco e nero delle superfici “sconvolto” dall’arrivo inaspettato di un Gigante di ferro che si affaccia in una prospettiva inedita dal soffitto.

Si tratta infatti di un progetto di “alta sartoria spaziale”, per il quale si è lavorato spalla a spalla con i pizzaioli cercando la migliore ottimizzazione spaziale possibile e creando così un armonico compromesso tra stile e funzionalità.

Nei rivestimenti è stato utilizzato un grés utile, oltre a mantenere facilmente igienizzati alcuni spazi tecnici, a creare un motivo geometrico in grado di conferire originalità a tutto l’ambiente. Il grés riveste il pavimento e alcune pareti creando un effetto pattern suggestivo, mentre una parte della sala ristorante è stata definita semplicemente con una linea di contrasti tra smalto murale nero e smalto murale bianco, creando un accattivante gioco di geometrie.

Inedita poi la scelta di applicare una carta da parati al soffitto ispirata alla collezione Project già editata per Zambaiti Parati e rielaborata appositamente dallo studio.

Inoltre, il cliente, appena entrato nel locale, viene letteralmente “accolto” da un robot che esce curioso a “salutare” l’ospite attraverso una sorta di squarcio sul soffitto da cui si intravede una parte di skyline cortonese. Lo spazio convenzionalmente vuoto del soffitto viene così riempito con una soluzione originale da un elemento che lo caratterizza e che lo rende riconoscibile.

Il rivestimento del bancone è stato realizzato sempre in gres su una struttura in legno che si appoggia sugli elementi refrigerati in metallo, ma qui con un effetto terrazzo alla veneziana che riprende il contrasto fra il bianco e il nero, enfatizzato da un sapiente gioco di profili di luce che esaltano il gioco delle geometrie.

I tavoli sono stati realizzati su disegno con un basamento di Pedrali utilizzando piastrelle di grés che fanno da piano di appoggio. Sempre di Pedrali sono le sedute e gli sgabelli posizionati di fronte all’area di preparazione della pizza.

San Lazzaro risulta dunque un locale raccolto, compatto, originale e certamente lontano dallo stereotipo della pizzeria, interpretato nello stile forte, ludico ed elegante che caratterizza I progetti dell’architetto Emanuele Svetti.