Architettura

The Cloudscape, il vascello spaziale di MAD Architects a Haikou

Maggio 13, 2021

scritto da:

The Cloudscape, il vascello spaziale di MAD Architects a Haikou

 

Nella Baia di Haikou, città a nord dell’isola di Hainan in Cina, il locale Haikou Tourism and Culture Investment Holding Group ha commissionato la realizzazione di sedici padiglioni costieri che siano veicolo di riqualificazione urbana per la storica città portuale cinese.

Il primo di questi padiglioni è stato ora finalmente inaugurato: si tratta di The Cloudscape, il nuovo edificio polifunzionale progettato dallo studio MAD Architects all’interno di un parco di 20 acri affacciato sulla baia e destinato ad ospitare sia una biblioteca sia un’area di sosta per i visitatori.

Simbolo dell’approccio anti-materiale e focalizzato sulla spazialità di MAD, The Cloudscape presenta un aspetto sinuoso e biomorfo, in cui un ininterrotto nastro di cemento dà forma ai volumi interni ed esterni creando un flusso unico di pareti, pavimenti, soffitti, ingressi, aperture, lucernari e terrazze, conferendo al cemento stesso un carattere di “liquidità”.

La fonte di ispirazione del progetto proviene dal mondo della fantascienza, rievocando in particolare la mitologia dei vascelli spaziali: la struttura dell’edificio è realizzata interamente in calcestruzzo faccia a vista così da creare uno “scafo” unitario e per mantenere il massimo grado di fluidità formale sono stati eliminati tutti gli angoli retti grazie all’uso di un modello tagliato con macchine a controllo numerico e stampato in 3D; al medesimo scopo concorre anche la scelta di nascondere all’interno di cavità di cemento tutte le componenti meccaniche e idrauliche e di incassare tutti gli scaffali nelle pareti.

La biblioteca si articola su una superficie di circa 700 metri quadri ed è composta da una serie di spazi disposti attorno ad una grande sala di lettura centrale sviluppata su due piani e culminante in un grande oculo.

Al primo piano si trovano la reception, un’area office e una sala multifunzione per eventi; al secondo piano ci sono invece una zona ragazzi, caratterizzata da un tunnel con nicchie in cui fermarsi a leggere, e una sala di lettura affacciata sull’acqua.

Gli ambienti di The Cloudscape sono suddivisi da facciate continue in vetro, porte scorrevoli curve, finestre e lucernari che favoriscono l’ingresso della luce naturale e la ventilazione, oltre ad offrire una suggestiva vista panoramica sul paesaggio.

Infine, un percorso coperto separa la biblioteca dai servizi dedicati ai visitatori del parco, che includono una caffetteria, toilette, docce, uno spazio per bambini e un deposito per le biciclette, mentre una grande terrazza sul tetto esalta il rapporto tra interno ed esterno così come i balconi chiusi e semi-chiusi collocati al secondo piano.

Dopo il progetto di MAD, all’iniziativa Pavilions by the Seaside di Haikou contribuiranno altre grandi firme di architettura come Anish Kapoor, Sou Fujimoto, Thomas Heatherwick, Bjarke Ingles, Kengo Kuma e MVRDV.