Architettura

The Hoxton, il nuovo hotel open house apre a Roma

Aprile 21, 2021
Avatar

scritto da:

The Hoxton, il nuovo hotel open house apre a Roma

 

The Hoxton, di proprietà dell’azienda inglese Ennismore, è una catena di hotel open house ispirati alla diversità e all’originalità del contesto urbano che li circonda. Oggi, dopo un anno particolarmente impegnativo per l’industria dei viaggi, il decimo hotel della catena (nonché primo in Italia) apre le sue porte a Roma, con inaugurazione prevista per il 10 maggio 2021.

La struttura sarà situata nel quartiere Parioli, in una zona fuori dai soliti circuiti turistici ma comunque a pochi passi dai luoghi iconici come Villa Borghese, il rione Coppedè in stile Liberty, i musei MACRO, GNAM e MAXXI, boutique creative e trattorie tipiche.

The Hoxton Rome © The Hoxton

La struttura nasce dalla trasformazione di un edificio degli anni ’70 grazie al lavoro dell’Ennismore Design Studio e vanta la collaborazione con lo studio inglese Fettle Design per la progettazione degli spazi pubblici, attingendo a piene mani dai preziosi dettagli dell’edificio originale e dal patrimonio architettonico della Città Eterna.

L’hotel comprende 192 camere, un ampio bar con bancone per l’asporto, un ristorante inondato di luce naturale e una piacevole terrazza all’aperto, perfetta per godersi il sole primaverile di Roma.

The Hoxton Rome © The Hoxton

Carattere distintivo di tutti gli hotel The Hoxton, il piano terra presenta un’area check-in non invasiva e in una posizione più defilata, lontano dai canoni spaziali degli alberghi tradizionali, e sarà frequentato non solo dai viaggiatori, ma anche dalla gente del posto.

Proponendo un concept innovativo per Roma, il nuovo hotel si offre infatti alla città come luogo in cui ospiti e non, sono invitati a fermarsi nei suoi spazi accoglienti, grazie a una lobby open-space, con sedute vintage dalle linee eleganti, disposte attorno a un camino centrale, a cui si aggiungono il ristorante raffinato con un approccio diretto ed etico, e la terrazza coperta che attrae e incuriosisce i passanti.

The Hoxton Rome © The Hoxton

Inoltre, Cugino, un’ampia caffetteria-bar aperta da mattina a sera, in collaborazione con la nota micro-bakery romana Marigold, permetterà di coccolarsi con colazioni golose a base di dolci appena sfornati, pranzi sfiziosi e informali, aperitivi attenti al tema della riduzione degli scarti; fino a tarda sera, quando protagonisti saranno cocktail aromatici e ricercati.

Le 192 camere dell’hotel prendono spunto dagli interni nostalgici dei grandi classici del cinema italiano, che hanno reso celebre Roma: le stanze dal sapore vintage saranno caratterizzate da pavimenti in parquet rustico, legni laccati e pietre locali, mentre i bagni dai colori vivaci strizzano l’occhio al design italiano degli anni ‘50.

The Hoxton Rome © The Hoxton

Ogni camera sarà caratterizzata da caldi rivestimenti in legno, una testata del letto disegnata su misura e un mix eclettico di arredi e opere d’arte accuratamente selezionati; nelle camere più spaziose sono stati recuperati i preziosi lampadari originali, in vetro di Murano.

L’Appartamento, ovvero The Apartment, al piano seminterrato, sarà invece uno spazio dal carattere più intimo, dedicato a riunioni ed eventi privati: cinque sale di diversa grandezza, organizzate attorno a una cucina centrale in comune, sono dotate di ogni comfort e presentano pavimenti in legno, tappeti dalle fantasie audaci e dettagli rétro; le insegne luminose poste a coronamento delle porte — “tinello”, “salotto”, etc. — offrono poi una divertente rilettura della distribuzione tipica degli ambienti domestici italiani.

The Hoxton Rome © The Hoxton

Questo spazio multifunzionale, riconfigurabile in base alle esigenze, è non a caso il cuore di ogni hotel del gruppo, pensato per soddisfare le necessità dei più dinamici e creativi e per adattarsi con facilità a riunioni, cene private, eventi e feste, quando presto torneremo a vivere la socialità.