Architettura

Vetro e cemento per la villa di Peter Pichler in un vigneto italiano

Novembre 11, 2021

scritto da:

Vetro e cemento per la villa di Peter Pichler in un vigneto italiano

 

Lo studio milanese Peter Pichler Architecture ha progettato una villa contemporanea in una zona sopraelevata di un vigneto in Alto Adige, con una vista spettacolare sul paesaggio alpino circostante.

La forma “ripiegata” di questa casa punta a fondersi con il contesto, formando uno scudo intorno al suo cortile centrale; in particolare, la struttura angolare sembra emergere dal terreno della collina, con le sue pareti inclinate che si collegano senza soluzione di continuità con il tetto.

Le superfici esterne dell’edificio evocano il tono e la consistenza dei muri di contenimento in pietra calcarea locale e un ampio vialetto si collega con un garage simile a una grotta incastonato nel terreno in pendenza, mentre una serie di scale conduce su per la collina all’ingresso principale della casa.

All’interno, la villa è organizzata in tre ali collegate: un’ala contiene lo spazio abitativo principale con la cucina e la zona pranzo accanto, mentre le altre due ali ospitano le camere da letto, compresa la grande suite principale.

Vetrate a tutta altezza insieme a finestre e lucernari accuratamente posizionati permettono al paesaggio e alla luce di entrare negli spazi interni, pur mantenendo la privacy interna; d’altra parte, gli architetti hanno scelto un pattern materico fatto di cemento, terrazzo e legno per garantire la continuità tra spazi interni ed esterni.

Oltre al cortile centrale, una grande terrazza al piano superiore fornisce infine uno spazio ulteriore per il relax all’aperto ed è collegata a un mezzanino lounge, al fine di massimizzare l’impatto dell’ambiente naturale.