Antrax IT, l’installazione Le Guardie del Doge per Arte Laguna Prize Antrax IT, l’installazione Le Guardie del Doge per Arte Laguna Prize
Design

Antrax IT, l’installazione Le Guardie del Doge per Arte Laguna Prize

Scritto da Redazione |

19 Aprile 2019

Arte Laguna Prize, giunto quest’anno alla tredicesima edizione, è il premio italiano dedicato alla promozione dell’arte contemporanea, in grado di raccogliere migliaia di candidature da artisti e creativi provenienti da tutto il mondo allargando gli orizzonti della creatività.

Creatività che rappresenta il cuore pulsante tanto dell’arte quanto del design: deriva da qui la volontà di espandere il raggio d’azione del Premio con l’introduzione di una nuova sezione design, subito supportata con entusiasmo da Antrax IT, azienda da sempre impegnata nella valorizzazione di progetti capaci di andare oltre la semplice attività produttiva del brand.

Ulteriore testimonianza di questo legame è stata l’installazione Le guardie del Doge, firmata proprio da Antrax IT e recentemente esposta insieme alle 120 opere finaliste del premio all’Arsenale di Venezia, diventato per l’occasione uno spazio culturale dedicato all’arte e al design.

Le guardie del Doge hanno dunque rappresentato il file rouge tra queste due discipline, apparentemente diverse tra loro ma in realtà in continua commistione, attingendo l’una all’altra per evolversi e sorprendere con nuove forme ed espressioni.

L’installazione, consistente in 10 torri dal colore rosso, il colore simbolo della Venezia Serenissima, ha così tracciato una promenade emozionale attraverso un’imponente sequenza pensata per unire idealmente terra e cielo ricordando come l’arte sia espressione di un linguaggio universale che esterna l’interiorità dei sentimenti.

Inoltre, ogni torre, che rappresenta idealmente un guardiano intento ad accompagnarci nel mondo dell’arte e del design, è un pezzo unico a tiratura limitata in cui la base in acciaio inox satinato presenta un numero progressivo da 1 a 10 proprio per sottolinearne l’unicità.

Accade così, grazie ad Antrax IT, che un oggetto fino ad ora considerato di design esca dai confini del suo inquadramento per trasformarsi in un’opera d’arte, superando confini e barriere nel segno, ancora una volta, della creatività.

Questo articolo parla di:

Precedente

Il lusso degli ascensori a Hotel Regeneration: Matrix4Design incontra NOVA Elevators

Successivo

Maledetto Design, un libro racconta storia e contraddizioni delle grandi icone

Formae, arredi pop per celebrare il Bauhaus
Design

Formae, arredi pop per celebrare il Bauhaus

Il Bauhaus compie 100 anni e il mondo del design fa a gara per celebrarne lo stile e l’eredità. Di questa competizione...

Terreal Italia, i mattoni SanMarco protagonisti delle Garden Villas di Matteo Thun
Architettura

Terreal Italia, i mattoni SanMarco protagonisti delle Garden Villas di Matteo Thun

Siete pronti per le vacanze estive? Marina di Venezia vi aspetta. Proprio di fronte alla città di Venezia lo studio Matteo...

Lightmorphing, la prima personale di Migliore+Servetto Architects a Seoul
Architettura

Lightmorphing, la prima personale di Migliore+Servetto Architects a Seoul

Si chiama Lightmorphing l’esposizione personale di Migliore+Servetto Architects recentemente inaugurata a Seoul e...