Design

Cantina San Cristoforo, gli spazi di luce firmati Telmotor

Luglio 21, 2020
Avatar

scritto da:

Cantina San Cristoforo, gli spazi di luce firmati Telmotor

 

A Erbusco, tra i filari dei vigneti Franciacorta che incorniciano il lago d’Iseo, sorge la Cantina San Cristoforo, dove, per valorizzare ancora di più l’unicità del vino che qui è il grande protagonista, è stata creata un’area vetrata adibita alla degustazione con grande attenzione presta all’illuminazione.

In questo contesto, la squadra Light Consulting di Telmotor, in collaborazione con l’architetto Vito Turra, è riuscita a trovare soluzioni all’avanguardia, perfette per offrire ai clienti in visita un’esperienza il più coinvolgente possibile.

Innanzitutto, si è scelto di mettere in risalto l’ambiente sia all’interno sia all’esterno, utilizzando lampade ad incasso e barre led, capaci di dare alla sala eleganza e raffinatezza senza invadere in modo eccessivo l’architettura.

Le uniche lampade decorative sono state selezionate per l’illuminazione del bancone bar, per assicurare lo svolgimento delle attività in totale comfort e allo stesso tempo dare un aspetto unico e caratterizzante allo spazio.

L’esigenza della committenza era quella di creare uno spettacolo suggestivo nella zona della cantina vini, proprio all’interno della nuova sala degustazione, mantenendo invisibili le soluzioni illuminotecniche adottate: i profili led sono perciò stati inseriti su una struttura metallica e puntati sulle bottiglie per esaltare la magia della cantina, senza però svelare al visitatore il segreto della provenienza della luce.

Per Cantina San Cristoforo sono state quindi studiate le soluzioni più adeguate a conservare l’identità e lo stile architettonico dell’edificio, valutando la scelta di posizioni, intensità e temperature di luce capaci di guidare l’attenzione di ogni visitatore.

Il risultato è dunque un intervento di prestigio con il quale Telmotor Light Consulting progetta gli spazi attraverso la luce, dando loro una nuova personalità.