L’outdoor di Nardi arreda l’Hotel Skylark in Giamaica L’outdoor di Nardi arreda l’Hotel Skylark in Giamaica
Design

L’outdoor di Nardi arreda l’Hotel Skylark in Giamaica

Scritto da Redazione |

18 Marzo 2019

Seven Mile, Giamaica: una delle più famose spiagge di sabbia bianca al mondo. E’ questa la location perfetta per lo Skylark Negril Beach Resort (che prende il nome da un termine dello slang giamaicano usato per indicare l’ozio e il diletto), ispirato al design tropicale di metà Novecento e al vibrante vocabolario iconografico della Giamaica.

Il progetto propone la contemporanea semplicità minimalista dell’area locale mixata a pezzi provenienti da tutto il mondo: gli esterni, in particolare, sono arredati da Nardi e sono caratterizzati dalla rielaborazione creativa di materiali, colori, temi e prodotti da costruzione tipicamente giamaicani.

L’approccio minimalista crea una ideale tela per i colori vivaci della natura e della cultura della Giamaica, che catturano immediatamente lo sguardo e sono le caratteristiche chiave anche degli arredi Nardi, dove dominano verde salice (simile al colore del mare), celeste, bianco e qualche pennellata di corallo e rosa, come un prepotente sbocciare di fiori tropicali.

L’ampio bar sulla spiaggia con tetto e pavimento in legno locale è popolato dalle sedute Bora e Bora Bistrot (sedute monoscocca in resina fiberglass con o senza braccioli); lungo il banco bar una fila di Lido, sgabelli che fanno parte della stessa collezione di Bora caratterizzata da un motivo bucherellato su seduta e schienale.

La stessa dicotomia legno/resina si ritrova nella bellissima terrazza affacciata sul mare che accoglie con tavoli lignei accompagnati alle sedute della collezione Bora in celeste; inoltre, sotto il pergolato si trova un’altra area comune, costituita da un lungo tavolo in legno contrapposto alle poltroncine Net Relax in verde salice e corallo.

Infine, terrazzi e spazi outdoor davanti alle camere sono arredati con la comoda poltroncina Net Relax e il tavolino Spritz (entrambi in resina fiberglass), anche qui giocati sui colori verde salice, celeste, bianco e imbottiti rosa, il tutto inserito in una cornice naturale rigogliosa.

Pronti a rilassarvi?

Questo articolo parla di:

Precedente

Carl Hansen & Son rilancia la serie Indoor-Outdoor di Bodil Kjær

Successivo

Il design tra limite e ironia: Matrix4Design incontra Alberto Alessi e Giulio Iacchetti

Emergenza COVID-19, Carlo Ratti Associati racconta in esclusiva il progetto CURA
Architettura

Emergenza COVID-19, Carlo Ratti Associati racconta in esclusiva il progetto CURA

In una situazione eccezionale come quella che stiamo vivendo, una pandemia globale a cui è seguita un’emergenza sanitaria...

Makà, la lampada industrial di Marc Sadler per OLEV
Design

Makà, la lampada industrial di Marc Sadler per OLEV

Stile industriale, versatilità totale.  Si chiama Makà la nuova lampada progettata da Marc Sadler per il 2020 di OLEV: una...

 Casa SR, la nuova spazialità di una casa vacanze in Puglia
Architettura

Casa SR, la nuova spazialità di una casa vacanze in Puglia

Un’abitazione dalla doppia natura, una pubblica e una privata, che corrispondono rispettivamente all’asse est-ovest e...