Design

L’ufficio “positivo” di Karim Rashid per Newform Ufficio

Gennaio 2, 2019

scritto da:

L’ufficio “positivo” di Karim Rashid per Newform Ufficio

Serenità e positività nell’ambiente di lavoro. È un sogno?

Newform Ufficio ha collaborato con Karim Rashid per creare Hook, una nuova collezione di arredi completamente modulari – vincitrice dell’Award Recipient C77DA – The Best of Design – ideale per organizzare al meglio tanto lo spazio ufficio quanto il lavoro. 

Secondo Rashid, lo spazio ufficio dovrebbe essere confortevole e comunicare ispirazione, senso di libertà, personalizzazione e condivisione allo stesso tempo; d’altro canto, tocchi di colore, pop art work e semplici divisioni possono creare un ambiente privato in linea con lo spazio in cui ci si trova. 

Partendo da spazi fluidi, puliti e luminosi, le scrivanie, centro nevralgico della collezione intorno al quale si sviluppano tutti gli elementi, sono personalizzabili nelle finiture e nei colori. 

 Sotto il piano di lavoro è possibile inserire un secondo piano, intero o delle dimensioni di una mensola, dove riporre agende, documenti o fascicoli, ma utile anche a gestire e nascondere il cablaggio dei cavi; sono previsti inoltre cassetti, appositi moduli dove inserire gli hard disk, sistemi di mensole e piccole scaffalature portanti a sostituzione delle sottili gambe in metallo. 

Inoltre, per liberare i tavoli da ogni ingombro non necessario, Rashid e Newform Ufficio hanno realizzato lampade a LED che come un arcobaleno abbracciano l’intera lunghezza delle scrivanie e che, oltre ad illuminare il piano, diffondono una piacevole luce d’ambiente. 

Infine, per creare postazioni composte da più scrivanie, una serie di schermature traslucide e pannelli laterali consentono sia momenti di privacy e concentrazione sia momenti di collaborazione, permettendo il passaggio di luce e aria ed evitando così un possibile senso di claustrofobia. 

Un gioco di forme, materiali e colori che diventa sinonimo di libertà, creatività e positività in ogni ambiente lavorativo: tutto questo è Hook.