Design

La cucina professionale conquista lo spazio casa: Anna Ongaro racconta le novità di Abimis

Gennaio 30, 2020

scritto da:

La cucina professionale conquista lo spazio casa: Anna Ongaro racconta le novità di Abimis

 

La funzionalità richiesta dai grandi chef supera i confini del ristorante per approdare nello spazio casa, dove appassionati di cucina e amanti del design possono finalmente sperimentare la propria creatività culinaria in condizioni di sicurezza e pieno comfort: nascono da qui le cucine Abimis, marchio del gruppo Prisma che porta nel settore privato l’esperienza estetica e performativa acquisita in ambito professionale, puntando su valori di innovazione e customizzazione. Un progetto ambizioso che interpreta l’eccellenza tipica del Made in Italy e rilancia la sfida del progresso in previsione del Salone del Mobile.Milano 2020, come ci ha raccontato la titolare Anna Ongaro in questa intervista esclusiva.

Abimis è sinonimo di cucina professionale ad uso domestico: qual è il segreto per trovare l’equilibrio tra i due mondi?

Il segreto è unire la tecnologia professionale all’utilizzo domestico, reinterpretando le regole del cucinare per riportarle all’origine, all’essenza, ricostruendo gli spazi di movimento del cuoco in una visione contemporanea e con un design di alto livello.

Abimis nasce dalla volontà di soddisfare le esigenze di chi cucina per passione e vuole raggiungere i più alti livelli di qualità dai suoi piatti.

Ego e Atelier sono cucine che privilegiano gli spazi di movimento, dove ogni componente ha la sua collocazione ideale, studiata per essere immediatamente utile e immediatamente fruibile. Ecco perché le cucine Abimis si articolano intorno a quelle che sono definite le cinque fasi del cucinare, nel mondo professionale: conservare-preparare-cuocere-impiattare-lavare.

Le cucine Abimis sono realizzate in acciaio inox: quali sono le qualità di questo materiale?

Ego e Atelier sono interamente prodotte con acciaio AISI 304 di altissima qualità e sono cucine sartoriali, realizzate sulle specifiche peculiarità di ogni singolo progetto e lavorate su misura con eccezionale cura artigianale. Questo è reso, appunto, possibile dall’impiego dell’acciaio, qui trattato come un abito sartoriale da creare e modellare in base alle più sofisticate esigenze.

La funzionalità è sicuramente il punto focale nella progettazione delle cucine Abimis: l’acciaio si conferma, infatti, un materiale ineccepibile dal punto di vista della resistenza, dell’igiene e della praticità. L’acciaio è inoltre pulibile, biologicamente neutro, resiste alla corrosione e alle alte temperature, è ecologico e riciclabile al 100%.

Che cosa significa fare innovazione nell’universo cucina?

Per Abimis, innovazione significa anticipare, prevedere le esigenze del consumatore con soluzioni tecniche ed estetiche ottimali, tornando quindi al concetto fondamentale attorno al quale ruota l’intera filosofia produttiva Abimis della customizzazione. Anche la professionalità è per noi innovazione, data dalla certezza di realizzare un prodotto eccellente, performante, sicuro e bello.

Quali sono le novità che avete in serbo per il futuro?

Alla prossima edizione di Eurocucina presenteremo una nuova cucina progettata insieme a Vittorio Bifulco Troubetzkoy (Studio Luini 12).