Design

Midj presenta le novità che vedremo al Salone del Mobile di Milano

Maggio 20, 2022

scritto da:

Midj presenta le novità che vedremo al Salone del Mobile di Milano

 

Tante le novità che Midj presenterà in occasione del Salone del Mobile di Milano 2022 in programma a giugno. Dai tavoli alle sedute, ecco cosa vedremo.

I tavoli

Prima novità prevista al Salone del Mobile di Milano, il tavolo Spike, disegnato dal designer Giulio Iacchetti. Nato con l’obiettivo di esaltare la semplice e naturale bellezza delle forme geometriche primarie, è realizzato con un piano in vetro, trasparente o fumè, e con un basamento in metallo verniciato disponibile in ben 23 tonalità. Realizzato per essere robusto e durevole nel tempo, il tavolo Spike è stato pensato anche per avere un basso impatto al momento dello smaltimento e per garantire un facile smontaggio dei vari componenti.

midj

Dalla collaborazione tra Midj e Paola Navone – OTTO Studio nasce poi Plissé, collezione di tavoli dalla presenza scultorea ed elegante, ma anche leggera e informale. In modo un po’ ironico, Plissé omaggia il mondo della moda e l’iconica lavorazione a pieghe, tanto in voga negli anni ‘50 e ‘60, e ancora oggi di tendenza nel fashion.

Il basamento rappresenta la caratteristica principale della collezione, ponendosi quale elemento di spicco, che cattura l’attenzione e conferisce carattere al design. La forma svasata diventa più contenuta e filiforme nella versione bistrot, dove le proporzioni sono a favore dell’altezza. Il motivo a pieghe dona al tavolo un grande senso di tridimensionalità e dinamismo, grazie al gioco di ombre e luci che viene a delinearsi. In più, le oltre 23 tonalità tra le quali scegliere per la base in metallo verniciato lo rendono il perfetto complemento d’arredo per ogni angolo della casa. Pratico e funzionale, il vassoio Lazy Susan con meccanismo girevole è un’opzione aggiuntiva, disponibile in marmo o ceramica. Il tavolo versione bistrot, invece, è disponibile in due altezze e diverse misure per il piano, abbinabile in hpl, melaminico, laminato e metallo.

plissè

Semplicità estetica, funzionalità e personalizzazione del prodotto. Da questi principi nasce invece il tavolo Akashi realizzato dal fondatore e presidente di Midj Paolo Vernier.
Il design colpisce per la sua leggerezza, ottenuta grazie ad un meticoloso studio dei dettagli costruttivi. In questo caso, Paolo Vernier affida la gentilezza del tratto alla riduzione degli spessori, alla messa a punto di un sistema strutturale che consente di arrivare fino a 3 metri di lunghezza per il piano senza avere supporti aggiuntivi. Questa ariosità si traduce in grande praticità e comfort nella fruizione del tavolo, ma anche in un effetto estetico di sospensione.
Anche in questo caso sono 23 le tonalità tra le quali si può scegliere per quanto riguarda il basamento in alluminio verniciato, mentre il piano può essere in vetro, cristal ceramica, fenix, legno impiallacciato o laminato.

salone del mobile midj

La seduta

S1 è la nuova sedia progettata da Paola Navone OTTO Studio per essere morbida, accogliente e super confortevole grazie anche al rivestimento completo.
La seduta è completamente personalizzabile grazie ai rivestimenti che vanno dal tessuto alla pelle e similpelle. Leggera e dinamica, è contraddistinta da un tratto continuo ed armonioso, che unisce elegantemente tutte le sue parti. Curve sinuosamente definite connotano l’intero design. Lo schienale ha una forma delicatamente avvolgente, che si allarga nella parte superiore, per offrire un adeguato sostegno alla schiena e alle spalle. La seduta, anche questa ergonomica, si incurva in avanti per raccordarsi dolcemente con le gambe, evitando spigoli e angoli netti.

La collezione Bolle

Infine, in occasione del Salone del Mobile, verrà presentata anche la collezione già annunciata in anteprima qualche mese fa e dedicata all’outdoor. Si chiama Bolle ed è stata progettata sempre da Paola Navone – OTTO studio che ha creato divani, poltrone, sedie e lampade in metallo colorato macro forato, dall’estetica morbida e giocosamente accattivante. Il nome Bolle deriva proprio dalla speciale lavorazione delle scocche metalliche, che produce una trama di forte impatto grafico.

salone del mobile midj