Design

Musica e design: le luci di Masiero per il disco club Rupture a Parigi

Gennaio 20, 2021
Avatar

scritto da:

Musica e design: le luci di Masiero per il disco club Rupture a Parigi

 

La vivacità della vita sociale parigina, ampiamente raccontata al cinema e in letteratura, da sempre si lega a doppio filo con l’altrettanto dinamica scena musicale della capitale francese: tra i tanti luoghi che ne sono una celebrazione, si è fatto notare di recente il nuovo Rupture, store, disco club ed etichetta discografica indipendente fondati da Alexander Sap che occupa ben due vetrate al numero 11 di rue du Vertbois.

© Stephan Juillard

Del progetto per il nuovo negozio di vinili Rupture, che è anche bar e caffè, si è occupato l’architetto e interior designer Pierre Gonalons, il quale ha preso ispirazione dallo spirito autentico del posto e dalla sua storia, attingendo al ricordo del mitico Drugstore Saint Germain, che nella Parigi degli Anni Sessanta era al contempo bar, ristorante, tabaccaio, emporio.

Non a caso, quindi, rosso, rosa, oro, pattern circolari e superfici riflettenti sono i leitmotiv del progetto, come a richiamare colori e atmosfere di un disco club, mentre l’impianto longitudinale dell’ambiente è scandito da due colonne a base quadrata, che separano idealmente lo spazio con bancone bar dall’area dei tavolini.

© Stephan Juillard

Pareti rosa baby e rosa cipria, su un parquet tinto chiaro, contrastano col soffitto completamente rivestito da piastrelle quadrate anni’ 30 originali in vetro nero sfaccettato e, in questa cornice, teche di boiserie rosa mettono bene in vista i vinili in vendita.

Ancora, i tendaggi in velluto rosso fungono da sipari per la privacy dalla vetrata su strada, così come in velluto rosa e rosso sono rivestite le poltroncine circolari All Around bicolor che Pierre Gonalons ha disegnato per le Edizioni Paradisoterrestre di Bologna; spicca tra gli altri elementi anche il piano rotondo dei tavolini neri, che è a specchio.

L’illuminazione soffusa dello spazio è completamente affidata alle sospensioni a disco Horo, che Pierre ha disegnato nel 2020 per il brand Masiero e che sono caratterizzate da una struttura circolare in ottone spazzolato e diffusore in vetro prismato con la particolare finitura a motivo punta di diamante.

 

Il lighting design si fonda quindi su tre sospensioni singole e una sospensione a tre elementi con diffusore in vetro color rosa, due applique con diffusore ambra e una Horo da tavolo sul bancone bar con diffusore bianco (il diffusore in vetro di Horo è disponibile in vari colori).

Infine, qua e là sono sapientemente collocati oggetti vintage come gli sgabelli italiani degli Anni Settanta, con base in metallo e seduta in velluto rosso.

Pronti a immergervi nell’atmosfera spumeggiante della Ville Lumière?